Antonio Sacripante all'opera
Antonio Sacripante all'opera, foto @ufficiostampa Paris Revolution

Ormai sono pochissime le donne che rinunciano ad avere mani curate. Avere unghie perfette, all’ultima moda, è diventato fondamentale per l’universo femminile. Magari si rimanda di un mese l’appuntamento dal parrucchiere, ma dall’onicotecnica, dalla nail artist, quello no. Per questo, curiose di conoscere tanti segreti sul variegato mondo della nail art, abbiamo intervistato Antonio Sacripante, nail artist di fama internazionale, CEO di Revolution e di pArish, presente sulle passerelle delle sfilate più importanti del mondo.

Antonio Sacripante intervista

Ciao Antonio! Il mondo della nail art è il tuo mondo e sta affascinando sempre più donna. Cosa prova, secondo te, una donna, nel guardarsi le mani e nel trovarle belle, curate, di tendenza?
Una donna, nel guardarsi le mani e nel trovarle belle e curate prova prima di tutto soddisfazione. Ma anche felicità, compiacimento, gratificazione e contentezza. Le mani rappresentano il primo bigliettino da visita, quindi averle belle e curate significa essere una persona attenta al dettaglio e al particolare.

Parliamo di tendenze estive: cosa andrà per la maggiore nella stagione alle porte (colori, forme)?
Per quanto riguarda le forme andranno per la maggiore, secondo le sfilate Spring-Summer 2018, forme dolci. Quindi non si avranno più forme squadrate e quadrate, ma forme delicate come quelle a mandorla, forme morbide come la soft square elegance e forme armoniose come quella ovale. Per i colori invece si accantonano i colori pastello che hanno principalmente caratterizzato e definito la primavera e si passa a colori dall’accento e dalla sfumatura più accesa.

Chi vuole puntare all’eleganza e alla sobrietà, magari per un matrimonio, per che stile e che colore dovrebbe optare?
Io consiglio principalmente uno stile nude, che non passa mai di moda e resta sempre uno dei preferiti dalle clienti. Sono fuori moda inoltre mani e piedi coordinati ma invece io opterei per mani e piedi abbinati. Per esempio sulle mani consiglierei un nude e sui piedi un bel color rosso tonalità ciliegia scuro. In questo modo sicuramente sarete chic e non scontate.

E chi vuole essere super eccentrica, invece, fino a dove si può spingere?
Dato che ormai la stagione estiva è alle porte, si può sempre scegliere per un bel colore fluo, per esempio un bel fucsia o un bel verde che mettono in risalto così le mani e i piedi in modo sempre raffinato e mai esagerato. Un esempio si trova nella collezione Pre-Summer di pArish, il primo smalto semipermanente profumato al mondo. La nuova collezione, Emerald Coast, che uscirà a breve, con i suoi colori accesi, è un inno alla terra italiana, nello specifico alla Costa Smeralda e alle sue roventi sfumature d’estate.

Il rosso resta protagonista anche nell’Estate 2018 come sinonimo di classe e raffinatezza?
Certamente. Il colore rosso rimane indubbiamente il protagonista dell’Estate 2018 come sinonimo di classe, eleganza e raffinatezza. Il colore rosso è inoltre probabilmente il più vivo sulla ruota dei colori, ed induce nella donna un senso di potere e sensualità. Caratteristiche che rimangono sempre al centro dell’attenzione femminile.

Sfilata FW 2018-2019 Elisabetta Franchi
unghie di Antonio Sacripante alle sfilata FW 2018-2019 di Elisabetta Franchi, foto @ufficiostampa

Quali sono i colori scuri che possiamo usare anche nei mesi estivi?
Ci sono diversi colori scuri che possiamo utilizzare anche d’estate. Io consiglio vivamente, come detto in precedenza, un rosso dalle tonalità ciliegia scuro. È un colore scuro ma nello stesso tempo da un pizzico di lucentezza e sensualità che mette in risalto le unghie facendole apparire così come un vero e proprio accessorio femminile da indossare sempre e comunque.

Il mare e il sole possono rovinare la nail art? Come possiamo/dobbiamo proteggere le nostre unghie nei mesi estivi?
Il mare e il sole possono rovinare la nail art solo se si utilizzano prodotti non professionali e scadenti. Possiamo e dobbiamo proteggere le nostre unghie nei mesi estivi utilizzando per esempio, nello smalto semipermanente, un buon Top, che sigilla e mantiene il colore e non permette ai fattori esterni (come il sole, la salsedine e la sabbia) di intaccare e modificare il colore. pArish ha, per questo motivo, ideato un ottimo Topish, che oltre a saldare e mantenere il colore sottostante, permette anche una profumazione che rimane sulle vostre unghie per 4-5 giorni.

C’è sempre questo dubbio tra le donne: la ricostruzione unghie necessita di un periodo di pausa ogni tanto? E’ vero che a lungo andare la ricostruzione rovina l’unghia o sono solo false voci?
Tutto ciò sono solo false voci. Non è assolutamente vero che la ricostruzione rovina l’unghia. Sono solo dicerie. L’unghia non respira. Se trattata e curata con prodotti professionali da onicotecnici specializzati, la ricostruzione non danneggia l’unghia. Contrariamente alla pelle, le unghie non hanno bisogno di “respirare” permettendoci quindi di decorarle a nostro piacimento, con smalti, ricostruzioni, Nail art e tutto ciò che vi piace!

Sei spesso sulle passerelle più ambite del mondo: qual è il rapporto tra fashion e nail art oggi?
Il rapporto tra fashion e nail art si ritrova nella richiesta da parte delle clienti dei vari saloni del mood della sfilata. Una richiesta che è sempre maggiore dovuta principalmente al fatto che nelle sfilate si realizzano sempre di più design portabili, eleganti e raffinati. Design che possono essere realizzati tranquillamente sulle unghie delle clienti, senza bisogno di particolari tecniche o prodotti. Mood quindi di uso comune!

sfilata FW 2018-2019 Antonio Marras
unghie Antonio Sacripante alla sfilata FW 2018-2019 di Antonio Marras, foto @ufficiostampa

Che consigli dai a chi vorrebbe intraprendere la carriera di nail artists (corsi, scuole, accademie…)?
Il mio consiglio principale è quello di non fermarsi mai all’apparenza, ma di insistere e di scovare percorsi accademici specifici e professionali. Di non fermarsi quindi ai semplici “corsetti” ma di investire nella propria formazione.

Ci piacerebbe avere qualche anticipazione sul prossimo Autunno/Inverno 2018-2019: quali saranno le principali tendenze nel settore della nail art?
Dalle passerelle di Milano, vedremo sulle nostre unghie per il prossimo Autunno/Inverno sicuramente un rosa glicine, proposto nella sfilata di Elisabetta Franchi. Un mood definito “Shades from Red to Purple”: Sfumature dal rosso allo scuro violaceo che ha caratterizzato le unghie delle modelle della sfilata invece di Roberto Cavalli. Ed infine il classico e intramontabile nude, proposto su unghie dalla forma ovale, presente invece nella sfilata di Les Copains. Troveremo anche nail art, come quelle proposte nella sfilata di Antonio Marras, dove le unghie tornano ad essere una vera e propria opera d’arte: unghie dalla forma lunga laccate di nero con l’applicazione di una nail art che ricorda proprio le miniature dell’800 (Mood della sfilata!).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here