La coda di cavallo perfetta, come farla seguendo la forma del nostro viso

Per ogni faccia... c'è un modo differente di legare i capelli. Cosa fare se si ha un viso ovale, a cuore, a diamante e allungato

US singer/songwriter Ariana Grande attends Billboard's 13th Annual Women In Music event at Pier 36 in New York City on on December 6, 2018. (Photo by Angela Weiss / AFP) (Photo credit should read ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

È l’acconciatura più facile da fare e la più versatile: la coda di cavallo ha la magia di cambiare il volto di chi la porta radicalmente. Ma qual è la coda che si adatta alla nostra forma del viso? Una serie di consigli per adattare la coda di cavallo a ogni tipo di viso. 

Marie Claire France pubblica una serie di dritte per legarsi i capelli in modo perfetto. Prima di prendere l’elastico e la spazzola dobbiamo seguire una serie di accorgimenti: quali sono i dettagli del nostro viso che vogliamo coprire? Quali valorizzare? È facile mettere l’attenzione sugli zigomi e la mandibola realizzando una coda di cavallo rispetto a un’altra.

La coda di cavallo per chi ha un viso rotondo

Per creare contrasto, per esempio, è opportuno che lavorare sull’altezza dell’attaccatura. Secondo i parrucchieri la coda di cavallo dona soprattutto a chi ha un viso ovale o rotondo. In questo caso vanno evitate le code troppo tirate perché accentuano le rotondità del viso, è preferibile legarsi i capelli lasciando qualche ciocca fuori dall’elastico addolcendo così i nostri lineamenti. Per allungare i lineamenti, invece, è opportuno legarli con un’attaccatura alta cotonando nella parte superiore. I volumi si possono anche sistemare con degli effetti wavy. 

La coda di cavallo per un viso quadrato

Se il vostro viso è quadrato per addolcire i lineamenti è meglio fare una coda bassa, sulla nuda, proprio appoggiandola su uno dei lobi. Lasciando scappare qualche ciocca poi si controbilancia i tratti del viso. Se avete un viso quadrato, poi, non dovete farvi mancare una frangia sfilata.

La coda di cavallo per chi ha un viso a cuore

Per un viso a forma di cuore, la coda a mezza altezza è la soluzione che fa al caso vostro e per mettere in risalto la pettinatura potete portare un ciuffo da una parte del volto. Se si riduce la larghezza della fronte l’attenzione si sposta sulla mandibola e il mento e si equilibra la lunghezza. Fate dunque una coda a livello della corona, l’osso occipitale se sentiamo dietro la testa.

La coda per chi ha un viso a diamante

Il viso a forma di diamante è un ovale con mento e zigomi sono più appuntiti. Per arrotondire tutto, è meglio addolcire la punta della testa imitando lo stile di Brigitte Bardot, cotonando la parte alta dei capelli per creare volume. Stacchiamo le radici e portiamo il resto dei capelli all’indietro lisciando le lunghezze.

Niente coda per chi ha un viso… allungato

Se il vostro viso è ovale… gioite, potete portare la coda di cavallo come meglio preferite. Tutte le altezze stanno bene perché rendono il nostro viso equilibrato. Se portiamo la coda alta, alliniamo il punto di inizio con una linea immaginaria che lo collega alle mandibole all’altezza di zigomi e orecchie.

Se, invece, il vostro è un viso allungato è opportuno evitare la coda di cavallo, meglio lasciare i capelli sciolti o dare volume ondulando. Con la coda rischiamo di aumentare la strettezza dei nostri lineamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here