Come coprire le macchie solari e rendere la pelle uniforme

Scopriamo insieme come coprire le macchie solari che non rendono giustizia alla nostra pelle.

come coprire macchie solari
Photo Credits: Shutterstock

Se siamo appassionate di tintarella, spesso ci chiediamo come coprire macchie solari che si possono formare in seguito all’esposizione al sole. Quando diventano evidenti risultano antiestetiche. Bisogna renderle il più possibile invisibili, specie quando dobbiamo truccarci.

Macchie solari: perché compaiono.

Le macchie solari compaiono sulla nostra pelle quando meno ce l’aspettiamo, e sono causate da diversi fattori. Il primo e il più importante è il mancato uso di creme con filtro solare alto (30 se non addirittura 50), almeno nei primi giorni di esposizione al sole. La pelle va comunque protetta, anche se abbiamo la carnagione molto scura; anche una piccola infiammazione cutanea quale può essere un brufolo o un’abrasione, a contatto coi raggi solari può dare vita a una macchia difficile da eliminare.

Bisogna fare attenzione anche alla ceretta, che andrebbe fatta due o tre giorni prima di prendere la tintarella. La ceretta tende a sensibilizzare molto l’epidermide, specie quella a caldo. Esporsi ai raggi solari subito dopo averla fatta potrebbe dar vita a una forte irritazione seguita irrimediabilmente dalla comparsa di macchie piuttosto scure.

E’ bello prendere il sole, ancor di più notare che il nostro colorito diventa piacevolmente dorato; ma se non vogliamo che sulla nostra pelle compaiano delle chiazze scure dobbiamo fare attenzione anche all’assunzione di farmaci foto-sensibilizzanti; pillola anticoncezionale oppure integratori alimentari, antinfiammatori o antibiotici; in particolare dopo aver assunto questi ultimi bisogna attendere tre o quattro settimane prima di riprendere ad esporsi ai raggi solari perché la nostra epidermide ne risentirebbe in maniera molto seria.

Macchie solari - Fonte: Instagram @hi_tech_beauty
Macchie solari – Fonte: Instagram @hi_tech_beauty

Macchie solari bianche

Vi sono casi in cui la pelle, dopo l’esposizione al sole, presenta delle macchie chiare: ciò avviene in presenza di dermatite seborroica, in cui la pelle macchiata presenta anche una leggera untuosità; in caso di fungo di mare, condizione determinata dall’abbassamento delle difese immunitarie, dall’umidità e dal caldo. Compaiono chiazze sulle spalle, sulla schiena, sul collo e sulle braccia che vanno curate dal dermatologo. La pelle presenta macchie bianche anche in seguito a mancanza di melanina: in questo caso a ridosso delle zone bianche essa diventa ancor più sensibile, e va protetta a dovere con filtri solari molto alti.

Come coprire macchie solari di vari tipi

Esistono diversi modi per coprire le macchie solari: se sono molto piccole e interessano zone circoscritte del viso, si può usare un buon correttore. Il Full Cover di Make Up Forever, un prodotto molto valido e che assicura una copertura totale anche in caso di depigmentazione, e una tenuta perfetta per 24 ore.

Se le macchie solari sono molto estese e interessano anche braccia e gambe, allora abbiamo bisogno di un prodotto più incisivo. Covermark Leg Magic: un vero e proprio fondotinta per il corpo, disponibile in tantissime tonalità: spf 16, impermeabile al sudore, all’acqua di mare e a quella della piscina. Può essere utilizzato anche per mimetizzare varici, smagliature, tatuaggi, vene capillari più o meno evidenti.

Se invece il problema è più serio e la pelle appare in una condizione di discromia evidente, l’ideale è rivolgersi ad un dermatologo. Lui potrà fare la giusta diagnosi e decidere per un trattamento specifico in grado di schiarire o eliminare del tutto le macchie solari, come Peeling all’acido glicolico o luce pulsata. Ovviamente durante i trattamenti è vietato esporsi al sole.

Macchie prima e dopo - Fonte: Instagram @cosmetic.cs
Macchie prima e dopo – Fonte: Instagram @cosmetic.cs

Prima di chiederci come coprire macchie solari, ricordiamo sempre che prevenire è meglio che curare. Quindi esponiamoci al sole con criterio e nelle ore meno calde usando il giusto fattore di protezione; badiamo bene ai farmaci di cui facciamo uso; piccole cautele che ci aiuteranno ad evitare che sulla nostra pelle compaiano delle chiazze difficili da eliminare.

Buona tintarella!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here