Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee

Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee
Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee

Passato il primo giorno di sfilate della Milano Fashion Week Spring/Summer ’19 di una cosa siamo certe e cioè che la sfilata più allegra è stata quella di Alberta Ferretti e le sue Evasioni Innocenti e Contemporanee che ha mandato in passerella ragazze contente, sorridenti e non la solita ciurma di ragazze imbronciate.

Il mood della sfilata

Il merito è stato anche dei vestiti da jeune fille, dai colori pastello ma non troppo. Abiti lunghi svolazzanti di voile plissettato e con inserti di pizzo San Gallo, oppure un jeans e una camicia bianca portati con disinvoltura, con piccoli tocchi colorati. A sfilare c’erano le top del momento: Bella Hadid, Vittoria Ceretti, Gigi Hadid e Kendal Jenner

Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee
Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee

La sfilata di Alberta Ferretti è stata un successo anche per la colonna sonora: Lucio Battisti e la Canzone del Sole e a un certo punto cantavano tutti!

Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee
Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee

Il Front Row

Tra le invitate in prima fila spiccavano le sorelle Ferragni, Chiara e Valentina, Olivia Palermo, Caroline Vreeland e Belen Rodriguez.

«In questa collezione ho voluto raccogliere una nuova attitudine femminile che spinge le donne a dichiarare una personalità decisa ma con il linguaggio dell’ingenuità, della delicatezza, della pacatezza e del sogno. Ho potuto costruire così un viaggio che descrive avventure fisiche con un viaggio interiore. Quello che porta alla riflessione e alla gioia di vivere e che spinge le donne sempre più verso una comprensione di sé e del mondo» dice Alberta Ferretti.

Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee
Alberta Ferretti Evasioni Innocenti e Contemporanee
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here