Veronica Benini e l’etica del social
veronica Benini

Qual è l’etica dei social? Ne abbiamo parlato con Veronica Benini, strategist e consulente di marketing e comunicazione.

Veronica supporta, in particolare, donne che vogliono diventare imprenditrici e business medio-piccoli.

A tu per tu con la Spora

Quali sono gli elementi che, più di altri, qualificano una influencer?

Non è sufficiente avere migliaia di like e commenti. Spesso, poi, c’è una base di 100 mila o 200 mila follower comprati per accrescere il proprio seguito online.

Quello che ti rende tale è l’intensità e la qualità delle interazioni. Dipende da quanto le persone si fidano di te e ti danno retta.

Qual è social del momento?

Instagram. La gente guarda le Stories dei loro personaggi preferiti, sono diventate una sorta di nuovi format tv in ambito web.

Attenzione, però, a non usare la piattaforma come un catalogo: non è fatta per vendere. Anche se poi aiuta a farlo, non va approcciata con quello scopo.

Ulteriori errori che andrebbero evitati?

Non dichiarare le collaborazioni in modo chiaro e trasparente.

Vale anche per i cambi merce, perché, sebbene non siano pagati, finiscono per rappresentare una forma di pubblicità. Altro sbaglio è caricare a raffica contenuti sponsorizzati senza fare storytelling.

Per promuovere al massimo un prodotto o un servizio bisogna ingaggiare alcune delle più note Instagrammer o YouTuber?

Alle aziende consiglio un gruppo di micro-influencer (nell’ordine dei 10-25 mila fan) piuttosto che una sola che ne ha milioni.

Quest’ultima può essere utile per aumentare l’awareness di un brand, mentre le prime possono agire concretamente sulla conversion, trasformando i fan in clienti.

Non è un caso che le figure che funzionano meglio in percentuale, dal punto di vista della comunicazione e dei risultati, sono quelle che non fanno le influencer di professione, ma si dedicano a un altro mestiere primario.

Scelgono in modo etico ciò che piace di più a loro e decidono di concentrarsi su di esso: questa dinamica “arriva” alle persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here