Ansia da regalo? Ecco le regole d’oro per vincerla

Gift
Foto di Bob Dmyt da Pixabay
L’intervista a Laura Pedrinelli Carrara, psicologa psicoterapeuta, ipnotista ericksoniana e formatrice
1. Rendersi conto di provare una certa pressione psicologica pensando ai regali da fare. Solo se comprendiamo l’emozione che stiamo provando possiamo gestirla. Se capiamo di essere in ansia allora possiamo attivare determinate strategie, come quelle elencate nei punti che seguono.
2. Cercare di diminuire le proprie aspettative sui regali che si intende fare. Ricordiamoci che il regalo deve manifestare un gesto di affetto quindi, anche se non è proprio quello che desiderava l’altra persona, va bene lo stesso. 
3. Diminuiamo anche l’entità del valore del regalo evitando di collegarla direttamente alla  nostra persona. Si tratta di un pensiero per il Natale, non è l’espressione di quanto siamo bravi, empatici, affettuosi o intelligenti. Perciò, anche se non sarà quello ideale per l’altro, lui non cambierà opinione su di noi solo per questo.
4. Dare meno peso ai commenti di chi riceve il regalo, se non sono positivi come vorremmo. A volte le persone sono troppo pretenziose e guardano più alla forma che al contenuto affettivo. Se così fosse, non meritano il nostro rammarico. Ci sono anche soggetti che amano criticare negativamente; probabilmente, qualsiasi regalo facciate sarà sempre mancante o eccessivo. Un altro esempio sono le persone che esprimono poco le loro emozioni, quindi un regalo molto apprezzato può sembrare che non lo sia.
5. Iniziare a comprare i regali molto prima del Natale. Per esempio, se durante le vacanze di agosto vi capita di notare un oggetto particolare, che potrebbe essere un bel regalo natalizio per Tizio o Caio, acquistatelo già; in questo modo, arriverete al Natale con molti meno doni da cercare. Potrete utilizzare anche occasioni di svendite o di offerte, si diluirà il numero di regali e si gestiranno diversamente le spese. 
6. Prima di iniziare l’acquisto dei regali natalizi, create una lista “elastica”, nel senso che potete variare il tipo di regalo o la persona a cui è indirizzato. Lasciate pure libero lo spazio per chi non avete idee, tante regali vengono scelti direttamente in negozio, dove gli stessi commercianti espongono numerose scelte per l’occasione. Perciò non fatevene un cruccio e iniziate ad acquistare i doni su cui avete già fatto una scelta.
7. Collegare l’acquisto dei regali ad un momento piacevole, più che ad un dovere, è un’altra cosa che aiuta a lenire l’ansia da regalo. Per esempio, organizzate un pomeriggio con una persona amica, non necessariamente a dicembre, per cercare insieme i regali.  Ognuno penserà ai suoi, ma sarà anche un valido aiuto per l’altro. Inoltre, il pomeriggio (o la mattina) diverrà molto più piacevole e sereno. 
8. Convincersi che si troverà un buon regalo per tutti. L’ansia innesca pensieri catastrofici e quindi ci fa pensare di non riuscire nell’impresa, di comprare regali che saranno sbagliati. Cerchiamo di essere consapevoli di questo meccanismo ansioso e diamoci la risposta :”Ma anche no! Anzi riuscirò sicuramente a trovare bei doni e che saranno apprezzati.” 
© RIPRODUZIONE RISERVATA