Gravidanza e alimentazione, questo è il cruccio di ogni futura mamma che non vuole ingrassare eccessivamente durante uno dei periodi più belli della vita di una donna.

I carboidrati ovvero pasta, pane,pizza, sono alimenti che generalmente vengono banditi dalle diete; niente di più sbagliato!

Carboidrati sì carboidrati no in gravidanza

Siamo bombardate da immagini di attrici e modelle di Victoria’s Secret che subito dopo la gravidanza riacquistano velocemente il peso ideale o anche più in forma di prima.

Questo porta le future mamme a credere che eliminare certi alimenti dalla propria dieta sia normale per non incorrere in un peso eccessivo.

Gravidanza
Foto: Getty Images

L’aumento ponderale in una gravidanza normale deve attenersi ai 12-15 kg, ma se alcune star come Kim Kardashian sono aumentate anche di 30 kg, non è certo a causa dei carboidrati.

Gravidanza
Foto Instagram @kimkardashian

Bisogna distinguere quelli “buoni” che non vanno evitati per non mettere a rischio la salute del bambino, dunque essere attente alla linea ma con coscienza.

La dieta materna

Una ricerca dell’Università della North Carolina ha evidenziato che le future mamme che eliminano dalla loro alimentazione giornaliera i carboidrati mettono in pericolo i neonati.

La dieta senza carboidrati o con un basso consumo non è adatta alle donne incinte che sviluppano il 30% in più di probabilità di mettere al mondo bambini con difetti del tubo neurale.

Lo studio evidenza che così facendo, si rischiano anche malattie come la spina bifida e l’anencefalia (l’assenza di parti del cervello e del cranio).

Ecco perché è fondamentale una dieta materna equilibrata per lo sviluppo fetale evitando le diete alla moda basate solo su proteine e beveroni energizzanti.

L’importanza dell’acido folico

In particolare, i ricercatori hanno evidenziato come l’acido folico sia fondamentale per ridurre il rischio di difetti neurologici.

L’acido folico rappresenta un nutriente essenziale che tutte le donne dovrebbero integrare anche prima di programmare o scoprire di essere incinte.

400 microgrammi al giorno è la dose consigliata, naturalmente in associazione ad un regime che non vieti pasta, pane o pizza.

Gravidanza
Foto Instagram @hannahpolite

Perché sono proprio questi alimenti arricchiti la buona fonte di benessere per le mamme e per il bambino che verrà.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here