I cinque consigli per imparare a stare bene con se stessi

Elisabetta Paoletti
I cinque consigli per imparare a stare bene con se stessi e, di conseguenza, portare se stessi come elementi positivi nella relazione con gli altri
Stilati da Elisabetta Paoletti, psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale
 
1. Essere spontanei.
Solo se siamo spontanei possiamo essere apprezzati per quello che siamo. Mettere delle maschere è la prima fonte di non accettazione di noi stessi e la prima condizione per non sentirci accettati dagli altri.
2. Accettare gli errori e i propri punti di debolezza.
Tutti abbiamo risorse e debolezze ed è necessario conoscerle per capire il nostro potenziale e magari poter rinforzare nostre fragilità. 
3. Utilizzare l’umorismo.  
La consapevolezza di sè porta la capacità di accettare anche i propri difetti e saper ironizzare su di essi è un ottimo modo per renderli più piacevoli. A noi e agli altri.
4. Dare la giusta importanza al giudizio altrui.
Per la maggior parte delle persone è molto difficile non curarsi di ciò che pensano gli altri, ma è importante non diventarne dipendenti. Ricordiamoci che i primi giudici di noi stessi siamo noi!
5. Fare esperienza.
Nella vita bisogna provare, sbagliare, ritentare. Solo questo ci aiuta a conoscerci e ad aumentare le nostre abilità relazionali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA