“Nella realtà non esiste la perfezione”

No alla Perfezione
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Quindi significa combattere per qualcosa che non c’è e che non potrà essere raggiunto. Porsi come obiettivo quello di raggiungerla e non ammettere nessuno errore, non è reale e tanto meno esente da problemi” – ha scritto. 

La parola alla psicologa e psicoterapeuta Monia Ferretti

“La ricerca della perfezione non è reale è un concetto assolutamente irrealistico. Ma alcuni di noi lo scambiano invece per qualcosa di reale e lo perseguono. Tante persone non si rendono conto di quanto la ricerca della perfezione sia irrealistica. E quando glielo fai notare faticano quasi a crederci. Il perfezionismo ha un suo circuito vizioso. E cioè credi poco in te, ti piaci poco, ti accetti poco e quindi usi la perfezione per ottenere questo obiettivo ma quando poi questo cade – appunto perché la perfezione è irraggiungibile – allora ti rimanderà che non puoi piacerti, accettarti che non puoi credere in te. Ti rimanda proprio ciò che cercavi di scongiurare. E comunque ti renderà sempre scontento e insoddisfatto rimandandoti ciò che non vorresti. Questo accade non perché realmente non vai bene e non vali ma perché parti da aspettative inadeguate”

© RIPRODUZIONE RISERVATA