piedi gonfi come sgonfiarli
Photo Credits: Shutterstock

E’ iniziata la stagione calda, e a fine serata quando abbiamo i piedi gonfi come sgonfiarli diventa una priorità: ecco tutti i rimedi con cui possiamo risolvere questo problema.

Piedi gonfi come sgonfiarli con un pediluvio

Il pediluvio è uno dei rimedi più antichi con cui rilassare i piedi stanchi dopo una giornata in piedi o dopo lunghe camminate: lo possiamo fare tutte le sere, prima di andare a letto. Esistono vari tipi di pediluvio. Se ci piacciono i rimedi naturali, versiamo del sale da cucina in una bacinella piena d’acqua calda. Immergiamo i piedi per 15 – 20 minuti. L’azione drenante del sale avrà un immediato effetto sgonfiante e defaticante.

Stessa cosa se decidiamo di utilizzare i Sali di Epsom, reperibili in erboristeria. Sciogliamone una tazza in un recipiente ed effettuiamo un pediluvio di una ventina di minuti. I Sali di Epsom hanno il potere di favorire il microcircolo ed hanno un effetto rilassante. I nostri piedi torneranno scattanti e riposati come a inizio giornata.

piedi gonfi come sgonfiarli
Sali di Epsom, ottimi per un pediluvio defaticante Fonte: Instagram @floatopianewyork

Massaggi e impacchi rigeneranti

Vi sono diversi rimedi per coccolare i nostri piedi gonfi come sgonfiarli con un massaggio. Possiamo utilizzare alcuni olii essenziali con potere defaticante: quello a base di menta ed eucalipto, oltre a sgonfiare ha un effetto rinfrescante e anti-odore. L’importante è praticare il massaggio senza nessuna fretta, iniziando dalle dita ed andando a salire verso il ginocchio, in modo tale da convogliare il gonfiore verso i reni favorendo la diuresi. Attenzione però: il massaggio linfodrenante va eseguito da un esperto, quindi se non siamo particolarmente capaci meglio evitare.

piedi gonfi come sgonfiarli
Il gel d’aloe vera è ideale per sgonfiare i piedi – Fonte Instagram @splashtumblr.id

Se desideriamo un prodotto per applicazione locale, per i nostri piedi gonfi possiamo scegliere il gel d’aloe vera: usiamolo per massaggiare piedi e caviglie fino a completo assorbimento, dopodiché sdraiamoci sul letto mettendo un paio di cuscini sotto le gambe. Questa posizione favorirà il ripristino della normale circolazione sanguigna drenando i liquidi in eccesso e le nostre estremità ci ringrazieranno.

I consigli delle ballerine

Tra le categorie maggiormente soggette ad avere i piedi gonfi ci sono proprio le ballerine, che li sottopongono a veri e propri tour de force: spesso hanno bisogno di sgonfiare i piedi in pochi minuti, per prepararsi a una nuova sessione di duro allenamento. La soluzione? Immergono i piedi in una bacinella piena di acqua gelata, alla quale aggiungono a volte anche alcuni cubetti di ghiaccio. Il freddo oltre a sgonfiare esercita un effetto ristoratore anche in caso di arrossamenti cutanei o piccole vesciche.

Non dimentichiamo mai, per combattere il gonfiore di piedi e gambe, di fare delle nuotate. In piscina durante l’inverno, o al mare in estate. In alternativa, prendiamo l’abitudine di camminare in acqua. Il massaggio esercitato dal movimento dell’acqua è un vero toccasana per la nostra circolazione, che oltre a eliminare la stanchezza combatte il gonfiore e la comparsa della cellulite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here