A casa con i bambini? Il segreto è la condivisione

Coronavirus, At Home
Photo Credit: Foto di Daniela Dimitrova da Pixabay

Quali attività consiglia per chi condivide la quarantena con i bambini?

Come gli adulti, anche i bambini vivono la quarantena in modo molto diverso a seconda della condizione in cui si trovano: la presenza di terrazzi e giardini è di grande aiuto in questo momento, così come la presenza di un fratello o una sorella con cui condividere giochi, momenti, ma soprattutto una relazione di gioco. Il consiglio che posso dare è di trovare lo spazio e l’energia per giocare con i bambini. Il gioco in sè conta relativamente, perchè ciò di cui sono affamati in questo momento i bambini non sono tanto attività o proposte ludiche, sono relazioni e momenti condivisi che comunemente trovano, soprattutto se frequentano nido, scuole d’infanzia o altri gradi di scolarizzazione. La relazione però non si trova solo nel gioco; qualsiasi attività condivisa sarà preziosa per i bambini: cuciniamo con loro, riordiniamo la casa insieme, se dobbiamo svuotare la lavastoviglie facciamolo insieme. Tutte queste attività che comunemente svolgiamo quasi a occhi chiusi in modo velocissimo, oggi possono richiedere e hanno il permesso di prendersi più spazio e tempo, perchè sono rivolte ad un bene superiore ovvero la presenza nella vita dei nostri bambini, dei nostri nipoti o dei bambini di cui ci prendiamo cura: è il nostro modo di dire “vedi, non sei rimasto solo, io sono come te, io sono con te”.

Silvia Carne è psicologa e insegnante yoga bambini metodo Yogalè, mamma di due bimbi e si occupa di percorsi di sostegno psicologico e di benessere psicofisico, attraverso percorsi personali e in gruppo. Conduce gruppi di Little Yoga (yoga e benessere per bambini) e corsi di preparazione al parto. Operatrice formata TMA, terapia multisistemica metodo Caputo-Ippolito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA