arredare case piccole
Foto: iStock

Anno nuovo, vita nuova. Lo dice anche un popolare detto spesso fin troppo abusato. Ma assolutamente calzante nel mondo del design, dove le tendenze arredamento 2018 portano novità, idee e spunti interessanti da seguire. Un trend che non conosce soste e che non è mai uguale a sé stesso.

Cosa ci riserva dunque la nuova stagione dell’interior design 2018? Se infatti il gusto personale e la capacità di esprimerlo con creatività e fantasia resta ancora al centro di ogni progetto ben riuscito, il trend per l’arredamento casa nella nuova stagione lascia intravedere precise indicazioni che non possono non guidare il gusto e le scelte estetiche.

Come la riscoperta di materiali un po’ abbandonati come le carte da parati ma riletti in una chiave nuova ed originale. Oppure la sempre più marcata affermazione degli stili minimal ed industrial. Come le nuove soluzioni per la camera da letto che recuperano elementi decisamente retrò. O come l’arredo bagno sempre più in chiave innovativa e lontano dai vecchi cliché.

Quali sono dunque le principali tendenze arredamento 2018?

Tendenze arredamento 2018: stile minimal e stile industrial

Si è affermato da qualche tempo e non accenna a perdere terreno. Lo stile minimal fatto di pulizia, di essenzialità, di spazio e di design è sempre al centro delle tendenze arredamento e lo sarà saldamente anche per il prossimo 2018. Anzi, nella nuova stagione vivrà addirittura una sorta di evoluzione sconfinando sempre più decisamente verso una identità “industrial”.

Lo stile industrial si caratterizza per l’uso di materiali storicamente dedicati alle costruzioni industriali come il cemento o il ferro e si è fatto largo nell’attualità del design a partire dagli ormai sempre più spettacolari recuperi e riconversioni dei siti industriali che hanno costituito negli ultimi anni una indiscutibile tendenza in campo architettonico. Trasportato nel mondo dell’interior design, lo stile industrial diventa una sintesi assai originale di vintage e modernità, dove materiali come mattoni, metallo nero o legni grezzi sono lasciati in vista, magari contaminati da alti elementi country o etnici.

Se però lo stile industrial ha da tempo associato il suo nome ad ambienti spartani e grezzi, la tendenza 2018 è decisamente orientata ad una sua rilettura in chiave più chic ed in questo senso molto più vicina al minimal.

Tendenze arredamento 2018
Foto: Getty Images

Tendenze arredamento 2018: le carte da parati

Negli anni ’70 non c’era ambiente che non avesse una carta da parati. Per un ambiente interno, infatti, o si “imbiancava” o si chiamava il tappezziere. Scomparsa nell’oblio del kitch per diverso tempo, la carta da parati sta tornando decisamente trendy.

Certo, le carte di oggi sono completamente diverse per concezione ed utilizzo da quelle di una volta e costituiscono soprattutto un formidabile meccanismo decorativo. L’ultima tendenza per l’arredamento casa vuole che le carte siano utilizzate anche nel bagno, grazie anche alle nuove tecnologie che sono in grado di produrre prodotti traspiranti, resistenti all’acqua e capaci di non deperire con l’umidità.

I motivi floreali sembrano andare per la maggiore, utilizzati naturalmente solo in alcune superfici per movimentare l’effetto. Ma al di là del bagno la carta da parati è una lettura interessante che si può dare ad ogni ambiente della casa, in parte proprio per contrastare lo stile troppo minimal.

Tendenze arredamento 2018: la camera da letto retrò

La tendenza arredamento 2018 sarà all’insegna della riscoperta. Soprattutto per la camera da letto, dove torna in auge lo stile retrò. E qui occorre subito precisare cosa si intende quando si parla di retrò nel 2018. Non occorre svuotare i rigattieri o aggirarsi per mercatini alla ricerca di oggetti e mobili antichi da “rispolverare”. Si tratta piuttosto di recuperare materiali ed elementi  che caratterizzavano lo stile tipico di qualche decennio fa e che trovano nuova linfa se contaminati con la modernità e rivisitati in modo nuovo ed attuale.

Così, per la camera da letto, ritornano prepotentemente sulla cresta dell’onda i mobili colorati, l’uso dell’ottone, le forme squadrate. Oppure materiali “riscoperti” e “riletti” come il rattan o il vimini ampiamente presenti nella costruzione degli ambienti negli anni settanta. O come il velluto, altro materiale che utilizzato in chiave moderna può rendere assai elegante e seducente la zona notte.

Tendenze arredamento 2018
Foto: Getty Images
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here