Chi era la Befana: tutti i segreti del personaggio simbolo dell’Epifania

Tra mito e tradizione, la Befana è uno dei personaggi più amati dai bambini (e non solo). Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle sue origini.

Pixabay

“Arriva l’Epifania, che tutte le feste porta via”, ma chi era la Befana? Il 6 gennaio si festeggia l’Epifania, l’ultima delle festività natalizie che ha per protagonista un personaggio amatissimo dai bambini: la Befana.
Non tutti sanno quali siano le origini della Befana, da dove nasce la tradizione della vecchina che porta dolciumi ai più buoni e carbone ai monelli.

Il significato della Befana

Il termine Befana deriva dal greco Epifania, ovvero “apparizione”. La Befana si festeggia proprio per questo nel giorno dell’Epifania, giorno in cui secondo la tradizione i Re Magi arrivarono da Gesù seguendo la Stella Cometa e che per convenzione chiude il periodo delle feste natalizie.

Inizialmente, la vecchietta più famosa di sempre – ricordiamo che quella della Befana è una tradizione molto radicata in Italia, meno nel resto del mondo – simboleggiava l’anno appena trascorso, vecchio proprio come la Befana stessa. I suoi doni sono simboli di buon augurio per l’anno appena iniziato.

Le origini della Befana

Nell’immaginario collettivo, la Befana è una vecchietta con il naso lungo e i capelli bianchi. Viaggia su una scopa e vola sui tetti, calandosi dai camini, colmando le calze appese dai bambini di dolci o carbone, a seconda della loro condotta.

Getty Images

La storia della Befana nella tradizione cristiana si ricollega a quella dei Re Magi: Baldassarre, Gasparre e Melchiorre durante il loro viaggio per Betlemme chiesero informazioni a una vecchietta che indicò loro il cammino. A quel punto, la invitarono a unirsi a loro, ma lei rifiutò. Si pentì poi di non averli seguiti e quindi preparò un sacco pieno di dolciumi mettendosi alla loro ricerca, ma senza successo.

Decise, pertanto, di bussare a ogni porta e di regalare a ogni bambino dei dolci, nella speranza che uno di loro fosse proprio Gesù.

La calza della Befana: una tradizione amata da tutti

Da questa tradizione antichissima, trae origine l’usanza della calza della Befana. Oggi sono tantissime le possibilità di scelta per riempire la calza della Befana per i più piccoli di casa, e non solo.

Via libera a caramelle e cioccolatini per i più golosi, ma anche a rivisitazioni estremamente personali per i grandi, dalla calza della Befana beauty a quella contenente piccoli gadget o doni fai da te.

Voi come festeggerete l’Epifania? Siete pronte a salutare definitivamente il Natale?

© RIPRODUZIONE RISERVATA