Come guadagnare tempo libero
Foto Shutterstock

Avete mai sentito parlare della “regola dei due minuti”? O quella delle “quattro canzoni”? O la “tecnica del pomodoro”? Sono tutte pratiche, più o meno esotiche per rispondere ad una semplice domanda: come guadagnare tempo libero?

Perché lo spazio per sé spesso va strappato quasi a forza dagli impegni quotidiani. Dal ritmo incessante della vita moderna. Ebbene, forse qualcuna di queste tecniche si riveleranno strampalate ed originali. Ma magari ci daranno anche qualche spunto su cui riflettere. E, magari, qualche idea nuova su come affrontare la giornata.

Come guadagnare tempo libero: la regola dei due minuti

C’era un vecchio detto che recitava: non rimandare a domani quello che puoi fare oggi. La “regola dei due minuti” ne è una sorta di modernizzazione. Già, perché in una giornata in cui le informazioni, gli spunti e le potenziali cose da fare ci piombano addosso all’improvviso, l’affrontarle tutte “di primo acchito” si può tradurre in un grande caos. Qualcosa, quindi, occorre per forza rimandare. Ma cosa?

Una possibile risposta è quelle della regola dei due minuti che, in sé, è estremamente basic. Di fronte ad una cosa da fare, anche se ci si para davanti all’improvviso, se questa è semplice – ovvero, se possiamo risolverla in due minuti – occorre farla senza indugio. E senza rimandare.

Sembra un trucco banale, ma c’è chi giura di avere risparmiato un sacco di tempo. Spesso, specie nelle cose banali, fare “dopo” qualcosa implica perderci più tempo. Anche solo per ricordare come ci si era arrivati. Ma attenzione, se l’impegno supera i due canonici minuti, forse è meglio ascoltare l’agenda…

Come guadagnare tempo libero: la regola delle quattro canzoni

In realtà il numero quattro non è obbligatorio ma sostituibile. Con quello che più si adatta alle vostre condizioni. Ci spieghiamo. La regola delle quattro canzoni dice così: se dovete fare quattro cose in sequenza, specie se ripetitive, ed avete la possibilità di ascoltare la musica mentre le fate, scegliete quattro canzoni di circa cinque minuti ed associate a ciascuna di esse una attività.

In questo modo eviterete di dilungarvi e di perdere tempo.

E le quattro attività diventeranno “quasi” automatiche. Provare per credere. A prova di perditempo. E se proprio non potete ascoltarle “fisicamente”, canticchiatele nella vostra testa. L’effetto è identico.

Come guadagnare tempo libero
Foto Shutterstock

Come guadagnare tempo libero: la tecnica del pomodoro

Con la tecnica del pomodoro sconfiniamo decisamente nel campo dei “mental coach”. Perché si tratta di un modo molto pratico di affrontare un lavoro ideato una trentina di anni fa da un ragazzo che scriveva software e che aveva, pur non essendolo, un nome italiano: Francesco Cirillo. Ecco di cosa si tratta. L’idea gli venne da un attrezzo che vide in una cucina. Si trattava di un pomodoro-timer che permetteva di tenere sotto controllo i tempi di cottura. Decise di comprarne uno e lo mise sul suo tavolo.

Poi cominciò a lavorare così. Primo: scegliere un task e puntare il timer sui 25 minuti. Secondo: svolgere per quel tempo solo ed esclusivamente quel task, senza pensare a null’altro. Non rispondere la telefono, non distrarsi. Terzo: dopo i venticinque minuti, prendere una pausa di cinque minuti e poi dedicarsi ad un altro task o alla continuazione del precedente. Quarto: ogni quattro pomodori, prendersi una pausa più lunga, di almeno 15 minuti. Semplice. Ogni attività viene dunque misurata in numero di pomodori… Funziona? Ai posteri l’ardua sentenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here