Come riempire tempo libero? Ci aiuta Eisenhower

Una semplice "matrice" resa celebra dall'ex-presidente degli Stati Uniti facilita il compito di capire fra le varie opzioni come riempire tempo libero.

Come riempire tempo libero? Ci aiuta Eisenhower
Come riempire tempo libero? Ci aiuta Eisenhower

Come riempire tempo libero? Per rispondere a questa domanda chiederemo aiuto ad un grande personaggio storico. Nientemeno che Dwight Eisenhower, una delle figure-chiave nella storia del XIX secolo. Generale americano al tempo della Seconda Guerra Mondiale e poi presidente degli Stati Uniti.

Ebbene, direte voi, ma che ci azzecca un inquilino della Casa Bianca con il nostro tempo libero? Semplice. Il buon Dwight, che evidentemente di impegni ne aveva parecchi, aveva escogitato un semplicissimo modo per assegnare alle molte cose da fare una priorità. Questa teoria fu ripresa in seguito da diversi studiosi, ed approfondita in particolare da Stephen Covey, uno dei più noti ed autorevoli sociologhi americani. Soprattutto nel suo libro “I sette pilastri del successo“, tradotto in cinquanta lingue e venduto in venticinque milioni di copie.

Come riempire tempo libero: la matrice di Eisenhower/Covey

Dunque. Al netto della voglia di rilassarsi, di “staccare”, di riposare nel tempo libero dai mille impegni della settimana “ordinaria”, la cosiddetta matrice di Eisenhower/Covey può essere un semplicissimo ed efficace metodo per mettere in fila le cose da fare. Come? E presto detto.

Come saprete una matrice permette di posizionare un oggetto all’interno di un’area delimitata dalle due coordinate, l’ascissa e l’ordinata. Ossia un asse orizzontale ed uno verticale. Le due grandezze fondamentali che definiscono la matrice sono l’Urgenza e l’Importanza di una azione.

Da notare che mentre l’urgenza ha carattere oggettivo ed indipendente dalla nostra percezione della cosa, l'”importanza” è del tutto soggettiva. Essa è infatti lo specchio “diretto” della nostra scala di valori personale, della nostra sensibilità, del contesto dove siamo. Per il tempo libero, delle nostre passioni ed inclinazioni.

La Matrice di Eisenhower. Courtesy @Massimopiciotti
La Matrice di Eisenhower. Courtesy @Massimopiciotti

Come riempire tempo libero: cosa è “da fare” e cosa “no”

A questo punto è possibile posizionare ciascuna delle opzioni di “impiego” del nostro tempo libero in una particolare posizione in base al grado di urgenza ed importanza che diamo ad essa. Più il posizionamento è lontano dal “centro” della matrice, più il grado di urgenza ed importanza è molto elevato o molto basso.

Come potrete intuire, questo esercizio può essere utilizzato in qualunque contesto organizzativo per definire la propria priorità nell’affrontare le cose.

Se dunque siete in dubbio rispetto all’utilizzo del vostro tempo libero, non avete che costruire la vostra personale matrice che vi permetterà di scoprire in modo agevole ed evidente che cosa privilegiare, che cosa evitare e cosa far fare agli altri. Occorre però essere “onesti” e fare i conti lealmente con sé stessi… Ad anche per questo la matrice ci invita alla sincerità…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here