Come trovare tempo libero: le regole d’oro

Il tempo è sempre poco e sempre più tiranno. Come trovare tempo libero? Ecco qualche piccolo suggerimento per ritagliarsi più spazio per sé stessi.

Come trovare tempo libero: le regole d'oro
Come trovare tempo libero: le regole d'oro

Si dice spesso la frase “non ho tempo“. Anzi, la mancanza di tempo e la frenesia degli impegni sembra essere diventata una delle più tipiche problematiche della vita moderna. E così, fra una incombenza e l’altra, è sempre più difficile avere dei momenti da spendere per sé, in cui decidere cosa fare. Avere, insomma, del tempo libero. Ma come trovare tempo libero?

La sua disponibilità non dipende sempre da noi e dalle nostre scelte. Spesso, il contingentamento delle attività, quella che in un modo un po’ asettico si chiama l'”agenda”, ci viene imposta dalle circostanze esterne. C’è però un aspetto che dobbiamo ben tenere presente. Gli impegni quotidiani ci assorbiranno sempre di più se non “cerchiamo” il tempo libero. Se non vogliamo e desideriamo ritagliarci degli spazi solo per noi, dove scegliere cosa fare. A volte, il “non avere tempo” è una scusa, per intraprendere la scelta più comoda. Perché per spendere al meglio il proprio tempo libero occorre, qualche volte, anche fare fatica.

Come trovare tempo libero? Risparmiando il tempo “ordinario”

Ma non solo. Occorre anche che il tempo “ordinario” non venga perso, né buttato. Risparmiare tempo – che coincide con l’usarlo bene – è la prima e fondamentale regola per ritagliarsi più tempo libero possibile. Come fare? In fondo basta poco. Qualche piccolo accorgimento “organizzativo”, un po’ di sano realismo e la limitazione al minimo dell'”inutile”. Con questi tre semplici elementi il tempo sembrerà moltiplicarsi. E liberarsi.

Cominciamo dai primi: organizzare il proprio tempo in modo da non perderne nemmeno un attimo sembra una impresa improba ed invece passa per qualche regola che occorre darsi e che si rivelerà molto utile. La prima: il mattino ha l’oro in bocca. Svegliarsi presto, iniziare presto senza indugiare allunga in maniera incredibile – ben più di quanto si pensi – il tempo disponibile. La seconda: Organizzare gli impegni. Non stiamo parlando di usare un’agenda, consiglio banale e scontato. Ma piuttosto di fare le cose utili al momento giusto. Per esempio: è sempre più difficile fare una cosa si l’abbiamo rimandata in passato. Ci mettiamo certamente di più, per ripensare a com’era. Non rimandare, dunque, ci farà risparmiare un sacco di tempo. Senza quasi accorgersene.

Come trovare tempo libero: eliminare l’inutile

Realismo, si diceva. Conoscere sé stessi, le proprie capacità ed i propri limiti. Mettere in fila gli impegni ed imparare a dire di no, cosa che spesso è una sana pratica anche per chi domanda. Insomma, mantenere sempre gli spazi per sé senza permettere che gli altri li invadano e senza venire meno alle proprie responsabilità.

Ultimo, ma non per questo meno importante, elemento: l’eliminazione dell’inutile. E qui occorre fare un po’ di autocritica. Ad esempio, il tempo medio in cui un uomo “di oggi” sta davanti al proprio cellulare è enorme. Spesso lo guarda senza uno scopo preciso, ma quasi per riflesso incondizionato. Quasi una necessità di sapere che c’è. Ebbene, solo evitando questa inutile pratica, ripetuta decine di volte in una giornata, si guadagna un sacco di tempo prezioso. Da trasformare subito in “tempo libero” a disposizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here