Ophélie Bau, attrice venticinquenne, mostra il suo corpo sinuoso nella nuova pellicola Mektoub My Love: Canto Uno diretta dal regista franco-tunisino Abdellatif Kechiche. La nuova musa di Kechiche incarna, in questo film, la “liberazione delle donne”.

La femminilità prorompente di Ophélie Bau

Già nei primi minuti del nuovo film è lei, Ophélie, ad essere ripresa dal regista. “Vestita” solo del suo corpo giovane e “pieno di vita”, come ha dichiarato la stessa attrice. La bella Ofelia ha studiato per diventare infermiera. Poi ha tentato di inseguire il suo sogno di fare cinema. 

Ophélie Bau
Foto: Getty Images

Sulle scene con il lato B in bella mostra l’attrice ha chiosato: “Lusingata e liberata”

Avrà dovuto mostrare un po’ di coraggio per esporre i suoi glutei per un certo numero di scene in questo primo capitolo del film, ispirato liberamente al romanzo di François BégaudeauLa blessure, la vraie”. Sorprendentemente, e a tal proposito, l’attrice ha dichiarato: «Ne sono stata lusingata. Perché ho sempre problemi a vestirmi. Gli abiti sono piuttosto tagliati per donne magre e sottili!».

Il ruolo di Ophélie in Mektoub My Love: Canto Uno

Ophélie Bau
Lou Luttiau, Mel Einda El Asfour, Hafsia Herzi, Ophelie Bau e Alexia Chardard – red carpet 74th Festival di Venezia (Foto: Getty Images)

La pellicola è il prodotto di una coproduzione mondiale di rilievo, ed è stata già definita “un capolavoro”. In Mektoub My Love: Canto Uno, Ophélie è la bellissima amica storica di Amin, aspirante sceneggiatore alla ricerca della “verità”, e di cui il protagonista si innamora.

La giovane attrice non sembra temere nessuna critica. A coloro che hanno accusato il regista di aver assunto uno “sguardo maschile”, Ophélie ha risposto che si tratta solo di “ipocriti”, “perché capita tutti i giorni di essere scrutati dall’alto al basso.” Ma qui si tratta di mostrare il corpo, la bellezza, il piacere delle donne. Ecco perché Ophélie Bau è, in questo film, simbolo della “liberazione” delle donne…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here