cosa mangiare a Budapest
Foto: Shutterstock

Budapest, la capitale dell’Ungheria, è considerata da tutti la perla del Danubio. Prima di pensare cosa mangiare a Budapest faremo un giro per la città per conoscerla un pò.

La città è divisa in due dal Danubio. Il Ponte delle Catene, del XIX secolo, congiunge la zona collinare di Buda a quella pianeggiante di Pest. Una funivia collega la collina del castello al centro storico di Buda, dove il Museo storico di Budapest ripercorre la storia della città a partire dall’epoca romana. La Piazza della Santa Trinità ospita la Chiesa di Mattia del XIII secolo e le torrette del Bastione dei Pescatori, che offrono ampi panorami. I suoi tesori artistici e romantici paesaggi sul Danubio la rendono unica. Budapest è una delle capitali europee più belle e ricche di cose da vedere.

La Particolarità di Budapest – città d’acqua

Budapest inoltre ha anche un’antica tradizione termale iniziata dagli antichi Romani, proseguita con i Turchi nel XVI secolo, fino a giungere ai complessi termali in stile Art Nouveau, considerati patrimonio architettonico della città. Budapest vanta centinaia di sorgenti dalle quali sgorgano ogni giorno milioni e milioni di litri d’acqua termale, con una temperatura tra 20 e 76 °C e che alimentano gli stabilimenti termali della città. I residenti vivono le terme come una componente quotidiana per rilassarsi in tutte le stagioni per poche ore o per l’intera giornata per proseguire magari la serata a suon di musica, con party organizzati negli spazi termali.

Cosa mangiare a Budapest – Le specialità della cucina ungherese

Budapest offre una cucina tradizionale da gustare possibilmente nei suoi locali storici, caffè e pasticcerie di cui è disseminata. Vale la pena anche solo entrare in qualcuno di questi posti per respirare un’atmosfera d’altri tempi e assaggiare alcuni dei piatti più amati dai Budapestini.

I piatti basici 

Goulasch – Gulyás, piatto simbolo dell’Ungheria esiste in diverse varianti, può essere considerata come piatto unico. È una zuppa molto ricca con verdure –  patate, carote, cipolle – e carne, solitamente spezzatino di manzo, insaporito con paprika, salsa di pomodoro e in alcuni casi anche il cumino.

cosa mangiare a Budapest
Foto: Shutterstock

Toltott – Tipico delle feste natalizie viene preparato sono foglie di cavolo sotto sale ripiene di carne macinata, riso e spezie varie. Vengono cucinate con salsiccia o pancetta, con aggiunta di paprika. Di solito vengono servite con la panna acida, molto presente nella cucina ungherese.

Paprikáscsirke – Pollo alla paprika, condito con passata di pomodoro e solitamente con contorno dei Galuska, tipici gnocchetti fatti a mano della cucina magiara.

Székelygulyás – Spezzatino di maiale con panna acida, paprica e crauti;

Ambassador módracosto – Fettina di carne di maiale rosolata nel burro e arrotolata con prosciutto e formaggio e infine impanata e fritta;

Galuska – Tipici gnocchetti ungheresi, che accompagnano anche vari piatti di carne e pesce;

cosa mangiare a Budapest
Foto: Shutterstock

Hortobágyi húsos palacsinta – Crespelle ripiene di carne trita;

Szalámi Il salame ungherese composto da un terzo di carne magra di suino, un terzo di grasso, (sempre di suino), e la parte restante da carne magra di bovino. La lavorazione include sale, pepe macinato, paprica, aglio pestato e macerato nel vino bianco.

Halászlé – Zuppa di pesce, simile al gulasch, se non altro per il contenuto di paprika, si prepara rigorosamente con pesci d’acqua dolce, più spesso carpa o pesci misti, si accompagna con riso, pasta corta o semplicemente pane.

Dolci Golosità

Palacsinta – Dolce creato quasi 100 anni fa dallo chef ungherese Karoly Gundel, fondatore dello storico ristorante che porta il suo nome. La palacsinta è una crêpe

con ripieno di noci tritate, uva passa, rum e scorze di arancia, ricoperta con una salsa di cioccolato caldo con la vaniglia.

Kürtőskalács – “Sfoglia cilindrica” o anche torta a camino o camino dolce per la sua forma allungata. E fatto con una sottile sfoglia lievitata e zuccherata, cotta su uno spiedo cilindrico e poi ricoperta con cannella, cacao, mandorle, vaniglia o noci a seconda del proprio gusto. Dobos Torta inventata nel 1884 dall’omonimo pasticcere, consiste in sei strati di pan di spagna: in mezzo ad ognuno di questi viene spalmata una crema composta da cioccolato e burro, mentre sulla parte superiore viene versato un sottile strato di caramello.

Vi auguriamo quindi buon appetito jó étvágyat !

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here