Così abbiamo cambiato vita ed è nato il progetto di Mabanuby

Mabanuby
Mabanuby nasce a Milano nel febbraio 2012 dalla condivisione della passione per la pasticceria artistica di due amiche e diventa un laboratorio nel 2014 dove Manuela Taddeo e Barbara Borghi mettono originalità e innovazione nelle loro dolci creazioni. Specializzandosi nelle diverse tecniche decorative arrivano ad ottenere brillanti risultati in numerose competizioni nazionali e internazionali e conquistano la Coppa Italia della Pasticceria Artistica – GIC al Sigep 2016.

In un’intervista avete dichiarato: “nonostante avessimo entrambe un altro genere di lavoro, in un momento in cui la crisi economica cominciava a farsi sentire, abbiamo scelto di ricominciare a studiare frequentando corsi di formazione ad alto livello in Italia e all’estero, sia per imparare le diverse e numerose tecniche decorative, sia per portare la nostra conoscenza della pasticceria da amatoriale a professionale”. Potete parlarcene?

Siamo amiche ormai da una decina di anni, e condividiamo l’amore per la pasticceria e per la cucina, ma è stata la scoperta del Cake Design ad unirci, e a farci concretizzare il sogno di poter cambiare le nostre vite “normali”, aggiungendo la creatività e la passione che avevamo in comune. Così è nato il progetto di Mabanuby, una pasticceria artistica dove i dolci sanno stupire in tutte le occasioni, diventando opere d’arte prodotte “su misura” in base alle richieste del cliente. Entrambe arrivate alla soglia dei 40 anni, con due carriere avviate alle spalle che attraversavano un momento di crisi economica, ci siamo ritrovate a condividere questa grande passione e a chiederci se potesse essere la spinta per avere maggiore gratificazione personale dalle nostre doti artistiche e manuali. Con un atto di grande coraggio, ed un pizzico di incoscienza, nel 2014 abbiamo aperto un nostro laboratorio di produzione di “pasticceria artistica”, ricominciando a studiare per costruirci una nuova professionalità, in un campo dove eravamo guardate con diffidenza dai pasticceri perché già “grandi” e perché provenienti da ambiti diversi. Invece proprio questa maturità, nonché la forte consapevolezza di voler vedere realizzati questi sogni ci hanno dato forza nei momenti di sacrificio ed energia nel portare avanti il nostro lavoro con il massimo impegno; la nostra tenacia ci ha fatte apprezzare anche dai grandi maestri, e raggiungere ottimi risultati.

Quali sono le tecniche innovative con cui lavorate e quali sono i vostri cavalli di battaglia in pasticceria?

Abbiamo imparato ad applicare tutte le tecniche del Cake Design e della decorazione aristica alle nostre torte e ai nostri dolci, per avvicinare l’arte alla pasticceria, pittura, aerografia, modelling, decorazioni in ghiaccia reale, in isomalto e cioccolato, tutto ci occorre per realizzare i nostri progetti perchè ogni tecnica apporta un contributo unico al nostro linguaggio creativo, ma il nostro cavallo di battaglia è la Pasticceria italiana. Quando il Cake design è arrivato in Italia ci hanno fatto credere che si potesse fare solo con le ricette americane, ma il nostro è un gusto diverso, abituato a basi soffici e bagnate e creme morbide e golose; per non rinunciare al Buono abbiamo studiato come costruire le nostre torte all’italiana e le abbiamo vestite con le decorazioni più sorprendenti, una strategia che si è rivelata vincente con tutta la nostra clientela.

Come mai avete deciso di aprire la pasticceria nel quartiere di Quarto Oggiaro?

Abbiamo iniziato nel quartiere in cui viviamo, non lontano da casa, ma ben presto ci siamo rese conto che la nostra vetrina sul web e il passaparola dei nostri clienti ci ha portato ben oltre. Siamo conosciute ormai in tutto il nord Italia, e chi cerca un dolce che sappia stupire sa come trovarci! Speriamo in un prossimo futuro di poterci ingrandire, perché il sogno di anno in anno si evolve!

Manuela Taddeo dopo gli studi artistici ha conseguito la Laurea in Architettura, ambito in cui ha lavorato per 15 anni come Progettista e Direttore dei Lavori in cantiere, arrivando ad aprire un suo studio. La professione che adorava è molto cambiata nel corso degli anni, e ha subito un periodo di crisi economica importante, portandola alla decisione di stravolgere la sua vita e di ricominciare a studiare diplomandomi in Pasticceria e Cake Design. La pasticceria è sempre stata una delle sue passioni e nel Cake Design ha potuto ritrovare la sua manualità e le sue doti artistiche, che si sono affinate in questi anni seguendo corsi e Master di formazione in decorazione soprattutto a cornetto, sia in Italia sia in Inghilterra, seguendo contemporaneamente a Master di Pasticceria con i grandi Maestri del settore. Il desiderio di imparare velocemente e di mettersi continuamente alla prova, l’ha portata a scoprire il mondo delle competizioni, dove ha trovato lo stimolo per fare sempre meglio, arrivando a conquistare diversi premi Internazionali, fino al primo posto assoluto ai Campionati Italiani di Cake Design FIPGC e alla medaglia d’Argento e premio della critica giornalistica al Cake Designer World Championship FIPGC 2019.

Barbara Borghi dopo il diploma ha lavorato come ricercatore per molti anni presso le maggiori aziende di marketing research in Italia maturando esperienza in analisi dati, presentazioni e coordinamento di ricerche di mercato strutturate. Da sempre appassionata di cucina, ha scoperto la passione per il mondo dei dolci e per il cake design, attirata da trasmissioni televisive e da pubblicazioni autorevoli di grandi maestri della pasticceria, rafforzata ulteriormente dalla visita ad alcune fiere di settore. Dapprima ha voluto approfondire le conoscenze di pasticceria frequentando il corso di Pasticceria Base presso l’istituto Afol Nord Milano, poi ha voluto fortemente ufficializzare e confermare la mia professionalità nel settore diplomandosi al Corso di Pasticceria Professionale presso C.A.P.A.C. Politecnico Del Commercio e Del Turismo Milano. Nel contempo ha frequentato diversi corsi professionali di specializzazione con grandi maestri per la decorazione dei dolci: dai fiori realistici su ferretto, al modelling 3D, alla ghiaccia reale, all’isomalto. Stimolata dall’opportunità di imparare velocemente e di superare i suoi limiti, ha conquistato con tenacia la Medaglia d’oro ai Campionati Italiani di Pasticceria FIPGC ed è stata selezionata per far parte della squadra che ha partecipato al Campionato del Mondo di Pasticceria FIPGC nella categoria del Pastigliaggio, dove ha vinto il Bronzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA