Vi manca l’aperitivo? Ecco una speciale ricetta per realizzarlo a casa!

Coronavirus
Photo Credit: @diegoferrari

“Guardare Netflix, sbirciare i social network, ascoltare musica, fare attività fisica, leggere un libro… possibilmente il mio, dipingere casa o migliorare la nostra abilità in cucina sono solo alcuni dei suggerimenti da seguire per passare il tempo in questo momento storico che ci tiene ormai da settimane chiusi in casa. Il Codiv19 ha cambiato le nostre vite, o almeno per ora, cambiando i rituali che da ottimi italiani stiamo facendo fatica a dimenticare. Il più comune è quello dell’aperitivo in compagnia o uscire a bere un drink nei nostri locali preferiti facendoci servire dal nostro barman di fiducia ed è qui che arriva la cavalleria. Non tutti hanno la fortuna di sapere miscelare ingredienti e creare sfiziosi drink come quelli serviti nei migliori locali del mondo a meno che….non siate i migliori amici di qualche barman professionista e con il suo aiuto e qualche tutorial potete cimentarvi in meravigliosi esperimenti creando cocktails gustosi per voi e per le persone che condividono questo esilio forzato nella vostra casa” – ci spiega Diego Ferrari, mixologist di fama internazionale, Europe Brand Ambassador di Matusalem Rum e autore del premiato libro internazionale “Low Alcool Cocktails-New Frontier in Mixology”.

Cultura scomparsa subito dopo gli anni 70, quella di creare i propri drink in casa è stata da tempo un rito dovuto e molto ammaliante. Ce ne può parlare?

Shaker, pinzette, porta ghiaccio di varie forme e materiali erano consuetudini dei regali di matrimonio per arredare una futura casa contornata dai simboli di autonomia e prosperità che ogni persona voleva contornarsi ma che purtroppo senza una vera base tecnica e pratica non portavano a miscelare ma bensì a fare arredo, raccogli polvere e non più. Oggi tutto è differente, la cultura, il sapere bere, i film, i social network hanno portato il nostro lavoro, quello del barman, in casa della gente comune e ora più che mai queste informazioni si rendono utili al fine di divertire o far passare qualche ora felice ricordando i giorni in cui tutti noi usufruivamo di questo servizio come clienti. Sfruttando con logica la nostra uscita settimanale al supermarket possiamo immediatamente intuire che abbiamo molte opportunità di scelta. Il reparto liquori e bibite vede un assortimento più che rispettoso di prodotti che tutti noi potremmo sfruttare per creare cocktail a casa. Il primo consiglio è quello di visualizzare a casa il drink che volete fare segnandovi i prodotti che avrete bisogno di acquistare passeggiando nei reparti del supermercato.

Ci può consigliare una ricetta?

Certamente, ecco una mia ricetta:

Negroni Latino

30ml Matusalem Rum GR15
30ml Vermouth Rosso
30ml Montenegro
10ml Liquore al caffè ( se non lo trovate usate il caffe espresso )
Bicchiere: Old fashioned ( quello che usate per l’acqua )
Decorazione: buccia di arancia

E per la preparazione?

La prima cosa che dovete fare è procurarvi del ghiaccio, in vendita nel reparto surgelati, passate poi nel reparto freschi e acquistate qualche arancia, una per il drink tutte le altre per voi: non dimenticate in questo periodo in una sana alimentazione. Passando al reparto liquori acquisterete i prodotti elencati nella ricetta che sono di facilissima reperibilità. Tornati a casa, e dopo aver disinfettato tutto e messo in sicurezza la vostra abitazione, potete prendere un bicchiere, quello che usate normalmente per l’acqua, riempite di ghiaccio versate, usando come misurino una tazzina di caffè, i vari ingredienti come indicati dalla ricetta direttamente nel bicchiere. Miscelate delicatamente con un cucchiaino e tagliando uno strato sottile della buccia d’arancia, senza toccare la parte bianca interna, spremete gli olii essenziali della stessa sul drink! Perché la tazzina come misurino? Una tazzina normale se riempita fino al bordo contiene circa 50ml di caffè quindi approcceremo le nostre misure rapportandoci su questo parametro. Una raccomandazione: bevete con moderazione e responsabilmente!

© RIPRODUZIONE RISERVATA