“I sogni possono diventare realtà, bisogna solo crederci”

Manuela Moelgg
Originaria di San Vigilio di Marebbe, Manuela Moelgg gareggiava per il gruppo sciatori Fiamme Gialle, specialista delle gare tecniche. Ha partecipato ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, Vancouver 2010 e di Pyeongchang 2018. Ha preso parte otto volte ai Mondiali. Ha ottenuto 14 podi in Coppa del Mondo (6 secondi posti e 8 terzi posti) ed è plurimedagliata nei Campionati Italiani

Sei un’atleta pluripremiata dello sci alpino italiano e dalla stagione 2017-2018 hai deciso di ritirarti. Come porti avanti oggi la passione per questo sport?

Sono stata atleta della Nazionale di sci per 18 anni e ho fatto 14 podi e tanti altri bei piazzamenti, di cui sono contenta, ma il riconoscimento più grande é aver potuto smettere senza nessun infortunio – nel nostro sport è molto raro e ne sono contenta. Ho deciso di andare in congedo dalla Guardia di Finanza, di cui ho fatto parte tutta la mia carriera, e di mettermi in proprio anche per seguire di più il Residence costruito da me e mio fratello Manfred. Ho conseguito il titolo di maestra di sci e ho poi dato l’esame d’istruttore nazionale. Ora cerco comunque ti sciare tanto con clienti cercando di trasmettere loro quanto sia bello il nostro sport, potersi muovere nella natura, imparando divertendosi. Scio anche per conto mio perché ho la sensazione che ora posso veramente gustarmi ogni giornata con gli sci ai piedi: quando ero atleta le giornate erano molto programmate, tra allenamento, gare e tutto il resto. Quest‘anno ho fatto la mia prima esperienza come allenatrice dei bambini, per la categoria cuccioli e baby, ed è stato molto interessante e motivante. Ho fatto qualche telecronaca su Eurosport con Gianmario Bonzi e purtroppo per colpa del virus le ultime sono state cancellate, ero quasi più tesa a commentare le gare, rispetto che a farle. Ho delle collaborazioni come testimonial con degli sponsor che mi sono stati vicini durante la carriera e, invece, altri che mi seguono da quando sono ex atleta. Insomma faccio tante cose ed è difficile trovare una definizione esatta. Posso dire che faccio quello che mi piace.

Uno dei tuoi progetti, insieme a tuo fratello, è stato quello del Mölgg Residence Dolomites, situato a Marebbe, in provincia di Bolzano. Ce ne puoi parlare?

Io e mio fratello Manfred abbiamo aperto il Mölgg Dolomites Residence nel dicembre del 2014 a San Vigilio di Marebbe. Le vacanze sono fatte per farsi coccolare e, anche se scegliete la libertà e l’indipendenza di una vacanza in appartamento, non dovete certo rinunciare a quelle piccole comoditàche fanno la differenza. Abbiamo 10 appartamenti con cabina infrarossi, offriamo un’ottima colazione, la palestra, la piscina all’aperto in estate e tanto altro.

Quali erano i tuoi sogni da bambina? Sei diventata la donna che volevi essere?

Da bambina avevo Deborah Compagnoni e Alberto Tomba come idoli. Chi non li guardava in televisione?! Io puntavo a diventare forte sugli sci e anche mio fratello. I miei genitori hanno fatto tanti sacrifici per farci sciare entrambi ed era il minimo metterci tutto l‘impegno per seguire un sogno. Quindi, un consiglio ai bambini….è bello sognare e qualche volta i sogni diventano realtà, bisogna solo crederci.

Originaria di San Vigilio di Marebbe, Manuela Moelgg gareggiava per il gruppo sciatori Fiamme Gialle, specialista delle gare tecniche. Ha partecipato ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, Vancouver 2010 e di Pyeongchang 2018. Ha preso parte otto volte ai Mondiali. Ha ottenuto 14 podi in Coppa del Mondo (6 secondi posti e 8 terzi posti) ed è plurimedagliata nei Campionati Italiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA