Lasciarsi ai tempi di Netflix, che fine fanno gli account condivisi con il tuo ex

Cosa fare se si condivide un account su Netflix, Amazon Prime Video o Spotify con il proprio ex? Continuare a usarlo o crearne uno nuovo, le risposte degli psicologi

È uno dei problemi (del primo mondo) che affligge moltissimi millennial: come gestire l’account di Netflix una volta che una coppia si separa? Un po’ come una versione moderna di Kramer contro Kramer, che ne sarà dei vostri account di Spotify, Netflix, Amazon Prime Video quando il vostro +1 fa parte del vostro passato? Cosa succede agli account di piattaforme streaming quando finisce un amore… 

Aprire un account insieme su una piattaforma online ha lo stesso livello di impegno che lasciare lo spazzolino a casa di qualcuno. Uno studio di Netflix ha dimostrato che condividere l’account con il proprio compagno è una tappa importante nella propria relazione, SModa ne ha parlato con alcuni psicologi. La sessuologa e psicologa Silvia Sanz ha parlato di nuova era nel mondo delle relazioni amorose, ma non cambia il modo di comportarsi:

“Desiderare progetti comuni, condividere passioni e creare qualcosa insieme è la base di ogni relazione di coppia, è cambiato solo il formato. La crescita di una relazione oggi è testimoniata dalla condivisione di un account su una piattaforma di streaming”. 

Cambiare la password è come tradire

Lasciarsi nel 2019 equivale dunque a cambiare la password di Netflix, un atto più duro di un tradimento. Altri, invece, continuano a usarlo anche dopo la fine di un amore, com’era successo a una ragazza che aveva svelato a un’amica che continuava ad accedere all’account di Netflix che condivideva con il suo ex anche con la rottura. Chi si comporta così lo fa per mere questioni economiche, mantenere le nostre preferenze o per i più romantici continuare a sperare in un cambiamento di opinione… anche legato alla nostra serie preferita. 

I social sono pieni di testimonianze di coppie che si sono lasciate e non condividono più Netflix o il contrario. C’è da dire che quando finisce un amore si vive talmente tanto stress che l’ultima cosa a cui pensiamo è cambiare la password di Netflix o simili. La sociologa Jess Carbino che collaborato con Tinder afferma che per molti è un problema che non sussiste:

“Un giorno, dopo una separazione, si rendono conto del problema e devono capire come risolvere qualcosa che è senza importanza all’interno di una rottura”

Anche se la soluzione sembra molto più semplice cioè chi ha pagato l’account di Netflix deve tenerlo, ad aggiungersi c’è il problema della proprietà intellettuale. Ore e ore passate a vedere serie TV e ad arricchire l’algoritmo che ci suggerisce cosa guardare. Avere un account nuovo presuppone iniziare da zero e questo può stressare chi ha passato ore a costruire l’algoritmo perfetto ed è per questo motivo che per molti è importante estrarre lo storico delle nostre preferenze. 

Continuare a condividere o creare un nuovo account?

Lasciarsi ai tempi di Netflix è molto più difficile rispetto a prima. Quando finisce un amore ci restano solo due soluzioni: continuare a condividere l’account o crearne uno nuovo. Per Silvia Sanz, creare un nuovo account non è un’azione psicologica:

“Non ha niente a che vedere con la psicologia, è mossa dal senso comune e che appoggia i nostri motivi biologici”. 

Non solo, continuare a condividere Netflix potrebbe anche farci bene: “Avere informazioni sulla persona amata porta a una nuova segregazione di ormoni del piacere che è paragonabile a quella che viviamo quando ci stiamo riprovando con il nostro ex”. 

“L’amore è come una droga, quando non si producono più queste sostanze è un problema. Le endocrine e apomorfine sono gli ormoni della dipendenza”.

Scegliere se continuare a condividere Netflix o no, secondo la dottoressa Sanz, dipende dalla nostra forza della volontà e alla relazione fra i due dopo la rottura. Altri, invece, come il terapeuta Peter Saddington sono più duri:

“Una volta che una relazione è finita, tutto è concluso. Quindi cambia la password appena puoi, devi continuare a essere realista”. 

È brutto perdere anche quest’ultimo contatto con il nostro ex, ma aprire un nuovo account sembra la soluzione perfetta per non soffrire di più. È meglio piangere guardando un episodio di Modern Love che pensare al nostro ex… 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here