Il sapone della nonna? Ottimo per pulire i pennelli da trucco

Il sapone usato da nonne e mamme per lavare il bucato è ottimo per pulire a fondo le spazzole che usiamo per mettere fard e ciprie. Più pulite e soffici per la nostra pelle.

Il sapone che vostra nonna usava per lavare a mano è il migliore per pulire i pennelli da trucco. Un acquisto di pochi euro potrebbe rivoluzionare per sempre la pulizia (importantissima) dei pennelli che usiamo per applicare fard e altri trucchi in polvere. 

SModa riporta che uno dei saponi più antichi e noti nel mercato spagnolo è perfetto per pulire i pennelli da trucco. Si tratta del jabón Lagarto, creato nel 1915 dalla compagnia basca Lizariturry y Rezola. La cui pubblicità proprio come alcune di quelle viste su Carosello per prodotti analoghi in Italia si convertirono in iconiche in Spagna.

Nonostante abbia più di 100 anni continua a essere uno dei prodotti più venduti in Spagna per la sua efficacia e versatilità. Si può usare per lavare vestiti, prendersi cura della pelle e questo sapone è ottimo per pulire i pennelli da trucco come è stato visto in alcuni recenti post su Instagram. 

Pulendo le setole dei pennelli da trucco con un sapone equivalente (uno di Marsiglia o di marche in vendita in Italia va comunque bene) i vostri amati pennelli da trucco dureranno di più e la vostra pelle sarà più pulita e sano e il trucco stesso sarà migliore anche perché così i vostri prodotti non si contaminano ogni volta che passate il pennello.

Come si puliscono i pennelli

Quella della pulizia dei pennelli con sapone è una tendenza in crescita su Instagram, ma come si puliscono? Ecco una guida passo passo: Umidificate le setole orizzontalmente così non entra acqua nell’interno, passatele varie volte sul sapone e sul palmo della vostra mano finché non ci siano più residui di trucco; risciacquatele sottosopra e asciugatele con una tovaglia, appoggiala su una superficie orizzontale in attesa che siano asciutte.

Il sapone della nonna appartiene alla tendenza di riscoprire altri prodotti della cosmetica che stanno tornando di moda. Le ragioni sono diverse: sono low cost, eco-sostenibili e rispettano l’ambiente. Non solo il sapone della nonna, ma i cosmetici solidi sono un’alternativa ottima per essere belle ed eco-sostenibili, come quelli di Lush:

La vendita di shampoo solido negli ultimi 13 anni ha fatto risparmiare 110 milioni di bottiglie di plastica e 3.000 tonnellate non sono state fabbricate.

Non è un caso che prodotti che le nostre nonne amavano usare stiano tornando di moda: sono economici ed eco-sostenibili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA