“Ho un’immancabile voglia di sorridere”

Silvia Rossi, I Trentenni
Silvia Rossi nasce il 9 agosto del 1982. Si laurea in Relazioni Pubbliche e Pubblicità specializzandosi in Cinema e Televisione. È autrice, attrice, speaker e giornalista. Fonda I Trentenni nel 2013 insieme a Ilaria e Stefania lavorandoci a 360 gradi. È autrice di “Hai detto Trenta?” edito da Rizzoli insieme a Stefania Rubino. Attualmente è impegnata nella scrittura del secondo romanzo

Insieme a Ilaria e Stefania hai creato con successo il progetto “I Trentenni”: da cosa è nato? Qual è il segreto del successo?

Nasce da un aperitivo dopo l’ennesima giornata lavorativa/colloquio andato male. Io ero giornalista precaria, Ilaria architetto precario e Stefania all’epoca era in cerca di un lavoro. Era il novembre del 2013. Ilaria a un certo punto dice: “ma perché Silvia non ti metti davanti alla videocamera e racconti la nostra generazione? Saremo mica le uniche a essere in questa situazione di stallo!” I Trentenni si sono ritrovati a inventarsi il loro futuro quando la “festa era finita”. In piena crisi e con una società che di certo non li aiutava. Ma senza perdersi d’animo e soprattutto senza perdere il buon umore si sono costruiti la propria strada. È quello che abbiamo fatto anche noi facendoci portavoce di una generazione. Grazie al digital. Prima abbiamo aperto il blog www.itrentenni.com, che vive ancora grazie alle storie che ogni giorno ci mandano, e poi abbiamo iniziato a produrre video divertenti che con ironia raccontano cosa vuol dire essere trentenni oggi! Il segreto del successo del progetto è l’autenticità. Abbiamo sempre fatto tutto con estrema sincerità e ironia. Senza mai “scadere” in strategie acchiappa like o consensi. Il nostro pubblico si è affezionato perché si riconosce in noi, perché ha vissuto le nostre stesse esperienze, ha i nostri riferimenti – soprattutto sugli Anni ’90 – e ha la possibilità di condividere con noi le emozioni legate alla generazione.

È partita sui canali social del brand Fiorella Rubino la seconda edizione della web series Chiamami! Fiorella, di cui tu sei protagonista: puoi parlarci di questo progetto?

Il progetto con Fiorella Rubino mi ha da subito conquistata, perché c’era l’idea di raccontare una storia, e non si esauriva con un semplice contenuto one shot. Ho apprezzato la capacità del cliente e di tutto il team di lavoro di valorizzare la mia persona, le mie passioni e la mia immancabile voglia di sorridere. Stare davanti alla videocamera è quello che amo di più fare e farlo per un cliente come Fiorella Rubino mi ha realmente reso felice. Anche nella scrittura delle puntate c’è stata una cura non scontata, soprattutto per un progetto digital. Se poi volete sapere se mi sono innamorata del brand, si, ammetto senza esitazioni. Rispecchia molto il mio stile!

Quali erano i tuoi sogni da bambina? Sei diventata la donna che volevi essere?

Da bambina ho sempre amato scrivere e stare al centro dell’attenzione, senza esagerare. Dalle recite a scuola ai balletti in giardino con le amiche mi è sempre piaciuto intrattenere e la necessità di esprimermi mi ha sempre fatto sognare di poter diventare la persona che volevo. Mi sto impegnando molto per diventare la donna che sognavo di essere, con determinazione, cercando di superare tutte le difficoltà legate al periodo (che mannaggia a noi dura dal 2008, anno della laurea!!) e alle battaglie che inevitabilmente la vita ti costringe a fare. Ho ancora una marea di sogni nel cassetto. Pubblicare un romanzo e continuare a scrivere sono due obiettivi raggiunti. Ora mi manca recitare in un film o una serie o qualsiasi progetto video interessante e avere una mia rubrica radiofonica. Vi lascio il numero nel caso abbiate qualche proposta?!!!

Silvia Rossi nasce il 9 agosto del 1982. Si laurea in Relazioni Pubbliche e Pubblicità specializzandosi in Cinema e Televisione. È autrice, attrice, speaker e giornalista. Fonda I Trentenni nel 2013 insieme a Ilaria e Stefania lavorandoci a 360 gradi. È autrice di “Hai detto Trenta?” edito da Rizzoli insieme a Stefania Rubino. Attualmente è impegnata nella scrittura del secondo romanzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA