Che cos’è il Calisthenics?

Lo spiega Pierfrancesco Valzer, istruttore CH4 Sporting Club di Torino

La parola deriva dall’unione delle due parole greche: “kallos”: bellezza e “Sthénos”: forza.

È un metodo di allenamento funzionale che ha come obiettivo principale lo sviluppo della forza specifica e generale a corpo libero.

Come è organizzato un allenamento di questo sport?

L’allenamento è organizzato principalmente in 3 sessioni. Comincia con un riscaldamento di circa una quindicina di minuti accompagnato da una sessione di stretching ed una piccola parte di preparazione fisica basata su esercizi base atti a preparare e riscaldare muscoli e tendini in funzione della sessione successiva. La parte centrale dell’allenamento si focalizza su un lavoro che ha come fine l’incremento della forza su esercizi di base a corpo libero ed un lavoro più tecnico e specifico, ovvero sulle skill, quali verticali, front lever e back lever, muscle up, human flag e planche. Ogni singola figura viene scomposta in gesti semplificati dinamici ed isometrici che permettono di apprendere in maniera più semplice l’esercizio finale. Nell’ultima parte dell’allenamento si cura la mobilità articolare.

Si basa su esercizi di base?

Si basa su esercizi base dell’allenamento a corpo libero come: trazioni, piegamenti, dip ed in seguito, man mano che la forza aumenta ed il condizionamento tendineo migliora,  gli esercizi diventano più complessi.

Quali tipi di livelli esistono?

Esistono principalmente 3 livelli. Livello base, dove l’obiettivo è quello di incrementare la forza attraverso gli esercizi base del corpo libero. Livello intermedio, nel quale ci si inizia a focalizzare su esercizi più complessi e si cominciano ad approcciare le singole skill. Livello avanzato nel quale, raggiunte le singole skill, si impara a connetterle tra loro con risultati dinamici ed esplosivi.

Quali sono i benefici per chi pratica questa disciplina?

I benefici che è possibile ottenere praticando questo sport sono: lo sviluppo della forza specifica e generale a corpo libero, il miglioramento di propiocezione corporea, mobilità articolare, esplosività e la tonificazione e/o incremento della massa muscolare.

Quali skill bisogna avere per praticare calisthenics?

Non è necessario possedere prerequisiti fisici specifici per poter approcciare il Calisthenics. Nel caso di una persona non allenata, che si approccia senza preparazione fisica pregressa, è necessaria la disponibilità a dedicare tutto il tempo necessario a un lavoro progressivo che porterà nel tempo alla possibilità di realizzare skill e figure complesse. Questo è necessario anche per evitare sovraccarichi tendinei e muscolari. Quindi rispetto delle tempistiche, determinazione e disponibilità a mettersi in gioco.

Quali materiali si utilizzano per questa disciplina?

L’allenamento è svolto principalmente a corpo libero e utilizzando grandi e piccoli attrezzi quali sbarra, parallele anelli. Allo scopo al CH4 Sporting Club il corso si svolge nella palestra attrezzata di Ginnastica Artistica. Per incrementare il volume dell’allenamento, lavorare prettamente sulla tecnica dell’esercizio e semplificarlo, è possibile utilizzare le loop band. Per incrementare  la forza, una volta raggiunto un buon livello su gli esercizi di  base è possibile utilizzare una cintura con dei pesi.

Ci sono controindicazioni nell’eseguirla?

Il Calisthenics è un programma di allenamento adatto a tutti. L’unica controindicazione in questo sport è la fretta: il voler eseguire i movimenti senza tecnica o in maniera scorretta o soprattutto il voler approcciare skill avanzate senza avere un buon livello di  forza o di condizionamento tendineo adeguato.

Quante volte alla settimana è meglio allenarsi?

In questa disciplina sono essenziali la costanza e il rispetto dei tempi giusti per  eseguire il movimento correttamente. In base al livello la frequenza degli allenamenti è differente, e si parte da un livello base che prevede di allenarsi almeno 2 volte a settimana. All’attività specifica è possibile associare altri allenamenti in ambito funzionale, come avviene al CH4 Sporting Club dove le proposte in ambito fitness offrono un approccio integrato al raggiungimento degli obiettivi dei clienti.

Qual è l’allenamento adeguato per il target donna 25-40 anni?

L’allenamento adeguato per il target donna 25-40 si focalizza inizialmente sull’allenamento dei singoli esercizi base a corpo libero e sulla mobilità articolare. L’attività permette di tonificare e aumentare l’elasticità. Una volta raggiunto il giusto livello di forza e condizionamento sugli esercizi base, è possibile approcciare le prime skill come verticali, L-sit, dragon flag e back lever.

© RIPRODUZIONE RISERVATA