Quali sono i rischi degli allenamenti fai da te?

Rimettersi in forma
Photo Credit: Danilo Garcia Di Meo

Ce ne parla Marta Tempesta, personal trainer al femminile e ideatrice del metodo BodyStorm

Qui si potrebbe aprire davvero un capitolo, ma cercherò di essere breve. Ti faccio un esempio banale che può aiutarti a capire meglio ciò che intendo. Immagina di avere un male atroce aa un dente! Cosa fai? Chiami il dentista per un appuntamento o fai da te? Credo che tu scelga la prima opzione perché non hai le conoscenze che ti permettono di curarti un dente da sola, altrimenti potresti incorrere in infezioni, gengiviti e molto altro. Ecco con l’allenamento fai da te è uguale. Non rischi gengiviti, bensì i rischi possono essere altri e non voglio fare del terrorismo psicologico, ma sicuramente si rischia come prima cosa di farsi male, e per male intendo distorsioni, fuoriuscite di ernie, se si è predisposti, contratture protratte nel tempo che per farle scomparire si interpellano osteopati o fisioterapisti. In più si rischia di perdere tempo perché non si ottengono i risultati desiderati e quindi ci si allena tanto e magari si rimane sempre uguali perché non c’è un metodo dietro, mancano le conoscenze per allenarsi correttamente e quindi si è insoddisfatti. Il mio consiglio è allenatevi da soli solo se siete ex atleti professionisti o appassionati di fitness che studiano e si informano. Per il resto affidatevi a professionisti che amano il loro lavoro e il cui successo è il “successo del cliente”. Il nostro lavoro è farvi stare bene, quindi non fate da soli, chiedete un consiglio a chi ha studiato e a chi di questo ne fa il proprio lavoro.

Se si riparte con un allenamento dopo un stop di medio-lungo periodo, qual è la giusta modalità per evitare di incorrere in problematiche di eccessivo affaticamento e sovraccarico fisico?

Come in tutto, anche con l’allenamento bisogna iniziare con cautela. Anche in questo caso ti faccio un esempio. Se sei un appassionato di fitness che ha avuto in infortunio o che semplicemente è stato fermo per mesi e vuole ritornare ad allenarsi come prima, ovviamente bisogna riprendere l’allenamento step by step. Cosa intendo? Immaginiamo che per un’intera stagione hai fatto squat con 100 kg, se riparti da zero o da uno stop di un anno o anche di mesi, capisci bene che non potrai ripartire da quei 100 kg perché il tuo corpo, le tue gambe, i tuoi glutei non sono più abituati a riprendere immediatamente quel carico. Magari sì, ma rischi fortemente di farti male. È per questo che bisogna riprendere gradualmente ad allenarsi. Il mio consiglio è di non strafare, di ascoltare e rispettare il proprio corpo perché non siamo delle macchine e, se si ha pazienza e costanza, nulla impedirà di tornare in poco tempo a essere anche più forte e prestante di prima.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA