Continuiamo il nostro viaggio fra le più belle città della nostra incommensurabile Italia. E, soprattutto, fra i loro dintorni. Scopo dichiarato quello di suggerirvi qualche percorso “fuori dal coro”, meno conosciuto e meno battuto. Ma non per questo meno affascinante. Dopo aver visitato idealmente le vicinanze di Milano ed i suoi Navigli, i dintorni ed il sottosuolo di Napoli e lo stupefacente Parco dell’Etna vicino a Catania, ci fermiamo oggi in Sardegna. E, in particolare, nella sua città più importante: vacanze vicino Cagliari.

Se immaginiamo un periodo di vacanza in quella che è forse la più incredibile, originale ed affascinante isola dell’Italia, non possiamo non pensare al mare e alle meravigliose spiagge dal sapore intensamente caraibico che ne caratterizzano le coste. Ma la Sardegna è molto di più di questo. E’ una terra dove la cultura e la tradizione – perfino la lingua – così peculiari sono talmente radicate da costituire una sorta di unicum nel mondo. E Cagliari, città simbolo dell’isola, è lo specchio di questa grande ricchezza.

Vacanze vicino Cagliari: da Cartagine fino in Sardegna

Sono molte le cose da vedere a Cagliari che meritano un passaggio nemmeno tanto fuggevole. La Cattedrale di Santa Maria Assunta e di Santa Cecilia, al centro del quartiere storico del Castello. Il Castello di San Michele, sulla sommità dell’omonimo colle. O, ancora, i numerosi musei come quello archeologico, quello del tesoro di Santa Eulalia o la Pinacoteca Nazionale. Per non parlare dell’Anfiteatro Romano.

Vacanze vicino Cagliari
Shutterstock

Insomma, una ampia scelta di luoghi di interesse a proposito dei quali, tuttavia, troverete pagine e pagine di indicazioni su qualunque guida turistica della città. Noi, tenendo fede alla nostra linea “controcorrente” vi proponiamo invece un luogo diverso, che parte è all’interno della città stessa e aperte se ne estende al di fuori, su un ampio colle che porta il suo stesso nome.

Si chiama Tuvixeddu. Di cosa si tratta? Di una straordinaria necropoli antichissima, la più grande del mondo che sia di origine punica, ovvero costruita genti provenienti dalla mitica città di Cartagine che un paio di secoli prima di Cristo tentò di mettere in scacco l’Impero Romano.

Vacanze vicino Cagliari: Tuvixeddu, il “colle dei fori”

Tuvixeddu è un luogo davvero diverso dagli altri. Talmente “di nicchia” da essere perfino difficile da trovare, dato che le indicazioni per raggiungerlo ed il suo “lancio” pubblicitario sono piuttosto carenti. La parola “tuvu” in sardo fa riferimento ad una cavità, un cunicolo. Un tubo, insomma. Tuvixeddu significa “piccolo tubo”.

Ed il nome, non è difficile capirlo, si deve alle numerose tombe che, come piccoli fori nella roccia, sono qui scavate. Sono oltre mille le tombe, sia puniche che romane, che si possono trovare su questo originalissimo colle un tempo cuore di una grande civiltà che ci ha lasciato le sue vestigia. Cartagine fu completamente distrutta intorno al 145 a.C. dalla furia dei romani che si vendicarono così dell’invasione dei Cartaginesi della penisola italica. Per questo nemmeno lì ci sono siti e monumenti paragonabili a quelli di Tuvixeddu.

La cosa incredibile è che questo straordinario luogo che ha oltre duemila anni di storia è da tempo lasciato all’abbandono, se si eccettua il tentativo di sua conservazione che sta facendo una associazione di volontari “Amici di Sardegna” che, per fortuna, lo difende dalle devastazioni e dalle assurdità costruttive di cui è stato protagonista in passato.

L’ingresso è assolutamente gratuito. Anche se, per soli cinque euro, è possibile prenotare una interessantissima visita guidata che vi permetterà di vivere totalmente lo spirito di questo incredibile angolo di Cagliari.

Vacanze vicino Cagliari
Shutterstock
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI
Articolo precedenteSaldi estivi 2018: ci siamo
Prossimo articoloCarboidrati: la dieta perfetta per la “prova costume”
Classe 1972, laureata in Economia, impiegata. Con cinque figli non ci si annoia mai, ma dove lo trovo il tempo di scrivere? Semplice: basta avere passione, curiosità, inventiva e… un marito molto paziente!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here