Il giardino etico e sostenibile di Dior incanta la Paris Fashion Week

La nuova collezione della Maison firmata Maria Grazia Chiuri si ispira alla bellezza della natura e alla sorella minore di Christian Dior, Catherine, diventata giardiniera dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Getty Images

Oltre il floreale, oltre l’ispirazione che viene dalla natura. La collezione Primavera/Estate 2020 di Dior disegnata da Maria Grazia Chiuri inneggia alla bellezza insita nelle piante e nei fiori e si aggrappa con tutte le proprie forze all’ecosostenibilità. Dobbiamo prenderci cura del mondo in cui viviamo, proprio come faceva Catherine Dior, sorella minore di Christian Dior cui la stilista dedica le meravigliose creazioni della Maison.
Catherine Dior, membro della Resistenza francese, venne internata in un campo di concentramento durante la Seconda Guera Mondiale e dopo essere stata liberata diventò una giardiniera.

A chi si occupa (e preoccupa) della natura, dei giardini e degli arboreti, la Chiuri dedica il suo elogio al bello servendosi dei colori della terra, di materiali come la paglia accostati all’immancabile tulle dei maxi dress e di un mood pratico e confortevole, potremmo dire funzionale. Ai piedi delle modelle solo boots, espadrillas e sandali flat. Niente tacchi, per stare comode.

Sulla testa dei cappelli in paglia – prossimo feticcio fashionista di stagione – perché chi fa giardinaggio deve proteggersi dal sole.

Il beauty look signature della sfilata? Le trecce come quelle dell’attivista Greta Thunberg, già avvistate tra i trend beauty della Milano Fashion Week.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

@dior #pfw #fashionweek #ss20 #parisfashionweek #diorss20 #springsummer20 #dior

Un post condiviso da Harper VMoss (@harpervegamoss) in data:

La sfilata è stata ambientata in un suggestivo ed evocativo arboreto e, cosa importantissima, tutti gli alberi in vaso utilizzati per la location verranno impiegati per creare spazi verdi urbani a Parigi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here