Dude with sign, il meme vivente alla sfilata di Dolce & Gabbana

Dude with Sign è diventato famoso per i suoi cartelli e il suo senso dell'umorismo. Seth Jacobs, questo il suo vero nome, è stato ospite alla sfilata di Dolce & Gabbana

(Photo by Daniele Venturelli/Daniele Venturelli/Getty Images )

Da qualche tempo Dude with sign è diventato uno dei meme più famosi e apprezzati. Con solo 46 post, 5,3 milioni di follower, il profilo di Jerry è uno dei più amati… per il suo senso dell’umorismo. Dude with Sign si è seduto con tanto di cartello nella prima fila della sfilata di Dolce & Gabbana alla Milano Fashion Week. 

Frasi come “Questa riunione poteva essere un’email”, “Basta mettere t-shirt di gruppi che non ascoltate”, “il tuo cane non ha bisogno di profili sui social”. Per la sfilata di Dolce & Gabbana, come riporta SModa, Seth ha scritto una serie di cartelli ad hoc:

Ciao Mamma! Questa è la mia prima sfilata di moda. 

Prima di entrare alla sfilata, sul profilo Instagram di D&G si vedevano altri due post con Seth – Dude with Sign protagonista:

Questo cartello è #DGFattoAMano

Un ottimo lancio per gli stilisti italiani visto che #DGFattoAMano era l’hashtag della loro sfilata e anche i cartelli di Seth sono scritti a mano. E fuori dal luogo della sfilata, il Dolce & Gabbana Metropol, si chiedeva:

Sono #DGEnough (Abbastanza DG)?

Chi è Dude with a Sign

Biondo, capelli da surfista e con sempre indosso i suoi occhiali da sole o un cappello. Seth Jacobs, questo il vero nome di Dude with Sign, era sicuramente più elegante del suo solito nella prima fila della sfilata di Dolce & Gabbana. Dietro Dude with Sign, in realtà, si nasconde l’agenzia pubblicitaria Fuck Jerry, un’azienda che ha iniziato a condividere meme realizzati da altri  e che da qualche tempo ha deciso di convertirlo in un business tutto suo. Quindi Seth è molto meno spontaneo di quello che appare lanciando messaggi geniali attraverso i suoi cartelli.

Probabilmente l’invito di Dolce & Gabbana è stata anche una semplice mossa pubblicitaria. Da qualche tempo la maison guidata da Stefano Dolce e Domenico Gabbana non si trova in ottime acque. Ma neanche Fuck Jerry. Secondo il fondatore di Medium, Elliot Tebele, sono soliti riprodurre contenuti di altri. Nonostante tutte le polemiche sono però riusciti ad avere un ottimo accordo… con D&G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA