Festival di Cannes 2019, il primo look di Elle Fanning

La giurata (più giovane) del Festival ha incantato la Croisette con uno splendido abito-cappa di Gucci abbellito con una viola del pensiero di paillettes.

CANNES, FRANCE - MAY 14: Elle Fanning, wearing Chopard jewels attends the Opening Ceremony during the 72nd annual Cannes Film Festival on May 14, 2019 in Cannes, France. (Photo by Matt Winkelmeyer/Getty Images)

Elle Fanning ha incantato tutti sul tappeto rosso del Festival di Cannes, il 72esimo che si è aperto ieri con la première di The Dead Don’t Die. La 21enne è uno dei membri della giuria presieduta da Alejandro González Iñárritu

L’attrice è stata la regina del red carpet grazie all’abito-cappa color pesca di Gucci abbellito da un corpino increspato con una viola del pensiero cucita con una dozzina di paillettes. 

CANNES, FRANCE – MAY 14: Elle Fanning attends the opening ceremony and screening of “The Dead Don’t Die” during the 72nd annual Cannes Film Festival on May 14, 2019 in Cannes, France. (Photo by Samir Hussein/WireImage)

A rendere il suo look ancora più bello, un paio di pendenti di Chopard, uno dei main sponsor del Festival. I capelli erano raccolti in un elegante chignon e per il trucco la 21enne si è affidata a un look semplice e a un rossetto rosso brillante. 

CANNES, FRANCE – MAY 14: Jury Member Elle Fanning, wearing Chopard jewels, attends the opening ceremony and screening of “The Dead Don’t Die” during the 72nd annual Cannes Film Festival on May 14, 2019 in Cannes, France. (Photo by Matt Winkelmeyer/Getty Images)

Il particolarissimo vestito di Gucci – come riporta anche il Daily Mail – aveva un tocco sofisticato anche quando Elle Fanning dava le spalle ai tantissimi fotografi sul red carpet. Il dettaglio del fiore di paillettes si notava (in tutto il suo splendore) una volta che l’attrice era seduta fra i giurati. 

Elle Fanning ha ricevuto critiche perché considerata troppo giovane per prendere parte alla giuria di uno dei Festival di cinema più importanti. L’attrice ha risposto alle critiche in un’intervista a The New York Times:

“Sì sono giovane, ma recito da quando ero molto piccola. Sono stata in tanti set e ho iniziato in uno dei migliori, sono orgogliosa di rappresentare una voce giovane a questo Festival”.

Insieme a lei: la regista italiana Alice Rohrwacher, il greco Yorgos Lanthimos, il polacco Pawel Pawlikowski, il francese Robin Campillo, l’attrice e regista Maimouna N’Diaye, Kelly Reichardt e l’autore di fumetti Bilal.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here