“Il mio motto è sorridi e non arrenderti mai”

Gioa Picciurro
Gioa Picciurro nasce nel 1994 a Palermo e a soli 23 anni crea la sua prima linea di accessori realizzati a mano e in vera pelle, fondando la sua azienda start-up con il marchio Gioa. Dopo aver partecipato a importanti sfilate di moda presenta le proprie collezioni alla Fiera Internazionale Mipel di Milano, riscontrando un notevole successo. Da quest’anno le sue borse si trovano presso boutique italiane ed estere, in cui viene data espressione alla propria arte e al proprio stile

Quali sono le peculiarità del tuo brand?

Il marchio Gioa nasce per dare sicurezza e carattere alle donne che amano distinguersi nella società con accessori vivaci, dal design unico e originale e richiami alla Sicilia o alla natura riscoperta. Ciò che caratterizza il brand è l’alta qualità dei pellami e degli accessori, rigorosamente made in Italy, nonché la rigorosa attenzione al dettaglio per creazioni glamour ed esclusive. La mission è creare un nuovo stile nel mondo del fashion valorizzato dalle sapienti mani di artigiani italiani.

Come nasce la tua passione per la tua professione?

Mi reputo una persona creativa, fortemente amante dell’arte. Ho dato voce alla mia passione per il disegno all’Accademia di Belle Arti di Palermo dove nel corso dei miei studi ho cominciato a credere sempre più in me stessa e nelle mie capacità che mi hanno portata a scegliere questa strada per lanciare il mio brand.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Il mio motto è “sorridi e non arrenderti mai”. Il mio obiettivo è andare avanti, superando nuove sfide, realizzando i miei progetti e i miei sogni, proiettandomi verso nuovi confini.

Gioa Picciurro nasce nel 1994 a Palermo e inizia il suo percorso accademico conseguendo la laurea magistrale in Progettazione della Moda. A soli 23 anni crea la sua prima linea di accessori realizzati a mano e in vera pelle, fondando la sua azienda start-up con il marchio Gioa. Dopo aver partecipato a importanti sfilate di moda presenta le proprie collezioni alla Fiera Internazionale Mipel di Milano, nelle edizioni 115 e 117, riscontrando un notevole successo, con pubblicazione dei propri prodotti sulle riviste inglesi British Vogue e Vanity Fair. Da quest’anno le sue borse si trovano presso boutique italiane ed estere, in cui viene data espressione alla propria arte e al proprio stile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA