Moschino fa bis a Parigi

Moschino fa a tappa a Parigi
Moschino fa a tappa a Parigi

Moschino fa bis a Parigi: il nuovo flagship sorge in rue Saint-Honoré, all’interno di un edificio in pierre de Paris di fine ‘700.

Voluto dal direttore creativo Jeremy Scott come un percorso espositivo ispirato alle gallerie d’arte contemporanee, il nuovo store concept è stato progettato dall’architetto Fabio Ferrillo.

L’emozione

Sviluppato su una superficie di 270 metri quadri suddivisi su due livelli tra piano terra e piano superiore, si caratterizza per un ambiente sofisticato e moderno. E’ dominato dalla scala a curvilinea.

La luce combina i riflessi naturali con un duplice sistema di illuminazione che combina sottili linee luminose inserite nella pavimentazione e un sistema Led magnetico e modulare.

Tutta l’illuminazione è stata sviluppata con Flos.

I materiali

Le pareti hanno una finitura in cemento, con un sistema di pannellature in resina organizzato per disporre in modo flessibile e dinamico mensole, appenderie e elementi di contenimento.

Altri materiali presenti sono il granito rosa, il plexiglass e le finiture bronzate delle ringhiere.

Gli arredi sono interamente customizzati, con cabinet display in acciaio, consolle espositive in cemento e resina colorata e divani modulari in pelle nera matelassé.

Accanto alla balconata che affaccia sul piano inferiore si posiziona una private lounge con porte scorrevoli a scomparsa.

Al suo interno due fitting room personalizzate da tappeti e specchi orientabili.

Moschino fa a tappa a Parigi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here