Shorts a vita alta

Benvenuta estate 2018! Finalmente il meteo sembra aver sancito ufficialmente l’inizio della stagione più bella dell’anno e non solo perché il solstizio d’estate è appena passato. Le temperature sono calde, il sole splende ed è ora di scoprire le gambe con pantaloni corti e gonne svolazzanti. Se in tema di gonne possiamo spaziare dai modelli Seventies a trapezio e bottoni sul davanti, a quelle a palloncino, passando per le mini a tubino e le plissé, in termini di pantaloni pare che il must sia uno: gli shorts a vita alta.

Shorts a vita alta: i modelli più cool

Oltre ai classici shorts di jeans che abbiamo visto spopolare come ogni anno al Coachella, gli stilisti si sono sbizzarriti con modelli e pattern con un unito leitmotiv: go high waist or go home! E se Valentino propone romantici modelli in pizzo con zip laterale effetto slim, Stella McCartney preferisce il taglio sporty in pieno stile athleisurewear. Non mancano le versioni con coulisse con nappe d’ispirazione folk come quelli di Thalita o in lino navy style per Ralph Lauren.

Per i designer lo shorts a vita alta può anche essere extra elegante grazie alla scelta di tessuti come il taffetà di seta, il satin, il crêpe o lo jacquard.

Shorts a vita alta
Gli shorts a vita alta sono il must have di quest’estate 2018 | Photo credits: Getty Images

Shorts a vita alta: consigli di stile

Gli shorts a vita alta sono incredibilmente di moda, ma come indossarli? Poi, a chi stanno bene? Prima di tutto una bella notizia: come in generale la vita alta, l’effetto è di slanciare la gamba e snellire la figura. Stanno bene quindi a chi ha le gambe lunghe ma anche alle più piccoline e, a patto di coprire il quadricipite, anche a chi ha forme un po’ più pronunciate.

In merito a come indossarli invece, sfatiamo prima di tutto un falso mito: se correttamente abbinati e non eccessivamente corti, gli shorts possono essere indossati anche in città. Basta infatti abbinarli a una camicia di lino, a un top morbido o una canottiera non eccessivamente scollata.

Per le scarpe, di giorno via libera alle sneakers di tela, o a sandali bassi (anche con cinturino per chi ha le caviglie fini). Per una serata informale, stanno benissimo anche con un paio di zeppe, mentre per una serata elegante, ok anche all’abbinamento con sandali con tacco, a patto di bilanciare con un top morbido e di non scegliere modelli troppo corti.

Photo credits: Getty Images e Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here