Intimo donna: tendenza Nude Look

L'intimo donna è ciò che ci fa essere sicure di noi stesse. Lo dimostrano anche i red carpet delle dive

Intimo Donna Laetitia Casta
l'attrice Laetitia Casta

Strumento di emancipazione, chiave di seduzione, compagno della vita di tutti i giorni, l’intimo donna è tutto questo, ma anche molto ma molto di più. Nascosto sotto gli abiti che indossiamo a casa, al lavoro, in palestra, è ciò che ci fa essere sicure di noi stesse. Nei momenti più banali della vita quotidiana, quando cerchiamo comodità e comfort, ma soprattutto in quelli in cui vogliamo mettere in mostra tutta la nostra femminilità, giocando di seduzione e mistero. In fondo, nella storia, l’intimo ha sempre avuto questa funzione: quella di valorizzarci al massimo, ma di nascosto, senza volerci rubare la scena.

Intimo donna: la storia

intimo donna bella hadid
Bella Hadid

Già nel ‘700, la crinolina serviva proprio a far risaltare i fianchi, ma senza mostrarli in modo sfacciato. L’essere, però, tremendamente ingombranti e pesanti, non li aiutò a tenere il passo a sottogonne più leggere, che nell’800 iniziarono a diffondersi accompagnate ai corsetti, da indossare strettissimi per far risaltare, spesso anche in modo innaturale, fianchi e seno a discapito del punto vita, talmente “costretto”, per l’appunto, da provo- care per no qualche costola rotta.

Ma è senza dubbio il ‘900 il secolo che ha visto la biancheria intima accompagnare l’evoluzione sociale della donna, diventando sua fedele amica di seduzione, e a volte anche simbolo rivoluzionario. Gli anni ’20 rappresentano l’avvento della lingerie e dei négligé, dai dettagli ricamati da far maliziosamente comparire sotto gli abiti, a cui poi seguiranno i primi reggiseni arrivati negli anni ’30. La svolta arriva con le pin up, che con la loro sensualità contribuiscono a fare dell’underwear un dettaglio piccante e a tratti fetish. Gli anni ’60 e ’70 vedono fiorire lo stile basic, soppiantato poi negli anni ’80 e ’90 dai modelli a balconcino come il mitico Wonderbra e dai tanga e dai perizoma, no ad arrivare alla lingerie shaping che ha ci ha modellate dal 2000 a oggi.

Intimo donna: tendenze autunno-inverno 2017

Attraversare la storia dell’intimo donna ci aiuta a comprendere un caposaldo della moda: che tutto è destinato a tornare, con un pizzico di innovazione in più. A giudicare dalle tendenze del prossimo autunno-inverno, infatti, anche l’intimo non sembra venire meno a questa regola, proponendoci alcuni grandi classici ma anche novità destinate a vestir- ci, e svestirci, in futuro.

Intimo donna kendall jenner
Kendall Jenner

Bralette è stata la parola d’ordine del 2017 e, a quanto pare, lo sarà anche degli anni a venire. Sensuale come un reggiseno ma versatile come un top, può essere indossato sotto una camicia sbottonata, un maglione ampio o per no una giacca sartoriale. L’importante è non lesinare in stravaganza: meglio puntare su modelli in pizzo in tonalità come il bordeaux o il verde, da indossare a contrasto con gli abiti, e con motivi geometrici co- me righe e zig zag. Per chi non ha paura di mostrare i propri addominali d’acciaio non possono mancare i modelli a bolero, che grazie a pizzi e merletti si trasformano in un vero e proprio capo da sera. Che sia giorno o notte, l’intimo ormai non disdegna di essere protagonista dei nostri look. Come il body, un tempo nascosto sotto i vestiti per modellarci senza essere visto, oggi pezzo fondamentale dei nostri outfit.

Il punto di forza

Il suo punto di forza? Essere un vero passepartout: sta bene con i jeans strappati ma anche con le longuette più eleganti perché è capace sia di sdrammatizzare, sia di dare un tocco di mistero al look. Anche le camicie da notte, poi, non hanno niente da invidiare agli abiti da sera più particolari. Nessuno, di fronte a un long dress in seta e dai ricami couture, penserebbe di trovarsi di fronte a un capo da notte! E poi sono ideali nelle occasioni romantiche e per i dopo cena più piccanti!

Se no a qualche anno fa la parte inferiore del- la nostra biancheria intima perdeva di stagione in stagione qualche centimetro di fronte all’avanzata di tanga, perizomi e brasiliane sempre più striminziti, oggi a dominare sulle tendenze della
prossima stagione c’è lei, l’inossidabile culotte. Eb- bene sì, i mutandoni della nonna tanto amati da Bridget Jones e dai suoi uomini faranno parte ancora a lungo del nostro guardaroba. E non parliamo solamente del suo lato più “intimo”. Le culotte, oggi, si indossano quasi come se fossero degli hot pants, con il pregio di modellarci i fianchi e di far risaltare il puntovita.

Ma per chi non si sentisse così audace da osare indossarle da sole, si può sempre aderire a questo trend nell’intimità delle nostre mura domestiche: eliminati dall’armadio i pigiamoni di flanella, sono perfette sotto le lenzuola per essere sexy e allo stesso tempo comodissime!

Modelli Must-Have

Ma tra tanti modelli must-have, quali scegliere per essere veramente on trend? Il prossimo autunno-inverno, per fortuna, non vuole farci aderire a un solo canone di bellezza, anzi. Le tendenze ci daranno la possibilità di ascoltare sia il nostro lato più romantico, sia quel- lo più spregiudicato. Per questo, nel nostro cassetto, non potranno mancare né i classici due pezzi a balconcino in pizzo ricamato o dai motivi a stampa floreale, né i modelli dai disegni animalier.

Il leopardato e il tigrato sono in grande spolvero quest’anno, specialmente se colorati da tonalità fluo. Ma al di là di decori e orpelli, è importante puntare anche sui modelli basici, perfetti per la vita di tutti i giorni, come slip in micro bra senza cuciture, impossibili da vedere anche sotto gli abiti più aderenti, e reggiseni senza ferretto in tonalità nude. Spazio anche alla lingerie modellante, come body, corsetti e sottovesti capaci di toglierci anche una taglia. E per chi fa sport? Pensate prima a comfort e performance, poi all’esteti- ca. Ma non ci sarà bisogno: i modelli della prossima stagione sono talmente belli che non vi basterà nasconderli sotto top e shorts!

© RIPRODUZIONE RISERVATA