“Ho molti sogni che aspettano di essere realizzati”

Julie
Photo Credit: Carioca Records

Lo scorso 25 settembre è uscito su tutte le piattaforme digitali “Appesi A Un Filo”, il tuo secondo progetto pubblicato per Carioca Records e distribuito da Artist First. Ce ne puoi parlare?

Ho scritto questo brano di getto in un pomeriggio durante la quarantena e racconta della difficoltà di lasciarsi alle spalle una storia d’amore ormai finita. Non è mai facile lasciare andare una persona che ha significato molto per te e che fa parte della tua quotidianità, nonostante la consapevolezza che si tratti di nostalgia e non di amore. In “Appesi a un filo” lascio all’altro la possibilità di decidere per entrambi il futuro della relazione: restare insieme o lanciarsi nel vuoto? 

Questo progetto arriva dopo “Scie Chimiche”, il tuo l’apprezzatissimo singolo d’esordio, uscito in digitale il 4 settembre, che ha raggiunto e superato in solo venti giorni dalla pubblicazione, ventimila stream su Spotify. Come nasce la tua passione per la musica?

Non ricordo un momento preciso in cui ho capito di essere particolarmente legata alla musica, sono convinta che la mia passione sia nata e cresciuta con me. Credo che sia una mia predisposizione e l’ho sempre dato a vedere fin da piccolissima e per questo motivo, fortunatamente, i miei genitori mi hanno appoggiata e incoraggiata fin dall’inizio dandomi la possibilità di studiare danza e canto già da bambina. Inizialmente ero convinta di non essere in grado di scrivere o comporre, mi ritenevo un’interprete e mi bastava, ma verso i diciotto anni, strimpellando un po’ il pianoforte, ho iniziato a scrivere i miei primi brani per caso, e forse anche per necessità, e da lì non ho mai smesso. 

Quali sono oggi i tuoi progetti per il futuro?

Sicuramente vorrei poter continuare su questa strada. Penso di aver raggiunto risultati molto soddisfacenti nonostante si tratti di un debutto e poter pubblicare dei miei progetti musicali mi rende molto orgogliosa. Il futuro prossimo vedrà la pubblicazione di altri brani, e rispettivi video musicali, a cui sono particolarmente legata e che non vedo l’ora di farvi ascoltare. In generale però non voglio crearmi troppe aspettative, ho già molti sogni che aspettano di essere realizzati!

Giulia Scroppo, in arte Julie, è nata sotto la prima Primavera del nuovo millennio. Cresciuta a Campofranco (CL), piccolo centro dei Monti Sicani dove ha da piccolissima dimostrato la sua indole artistica prendendo lezioni di danza, cantando e recitando in vari Musical della compagnia teatrale locale. Dall’età di 8 anni studia canto moderno e partecipa a diversi stage e masterclass, esibendosi in diverse manifestazioni e programmi televisivi locali. Appena maggiorenne Giulia scopre il pianoforte e si ritrova a comporre le sue prime canzoni che vengono incise e curate presso il Master Play Studio seguito dalla direzione artistica di Leo Curiale che ne cura gli arrangiamenti. A luglio 2020 ha firmato per Carioca Records e ha pubblicato due singoli, “Scie Chimiche” pubblicato il 4 Settembre e Appesi A Un Filo uscito a sorpresa il 25 dello stesso mese in occasione del superamento dei ventimila stream in venti giorni. Julie nelle sue canzoni è semplice ma mai banale. Leggera come un bacio che lascia il segno. Senza filtri e diretta. Allegra e spensierata. canta di sé e dei suoi sogni con leggiadria ed emozione. Un’artista di cui sentirete molto parlare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA