Alessia Marcuzzi e le foto deformate: ‘Non sono contro Photoshop, ma contro gli hater…’

Alcune foto visibilmente deformate di Alessia Marcuzzi hanno espresso la crociata della presentatrice contro gli hater, il bodyshaming e l’odio online.

Alessia Marcuzzi in primo piano
Getty Images

Alessia Marcuzzi è uno dei bersagli più gettonati dal bodyshaming e dall’odio degli hater online, che non perdono occasione per commentare le sue foto, per accusarla di avere le gambe storte, di essersi rifatta o di essere troppo magra. La conduttrice, dopo uno sfogo in cui ha finalmente risposto a tutti i commenti che si accaniscono contro di lei, ha cominciato a postare su Instagram una serie di foto ritoccate e visibilmente deformate, che la allargano o la restringono, o gonfiano le labbra, grazie a Photoshop e alle app che permettono di dimagrire e ingrassare le persone. A corredo delle immagini, Alessia ha scritto:

No, non ho usato un’app per modificare la foto. Mi sono solo fatta un piccolo ritocchino dal mio chirurgo di fiducia. Ecco, adesso diranno che mi sono photoshoppata… ho solo fatto tanto girotonic e pilates, brutti invidiosi.

L’intento non era attaccare Photoshop o chi si fotoritocca. Malinterpretata da alcuni giornalisti, che hanno parlato di una battaglia della Marcuzzi contro il programma che permette di modificare le immagini, la presentatrice ha risposto precisando l’intento dei suoi post: una presa in giro al mondo degli hater, che vivono per infangare gli altri su Instagram.

Rispondo a qualche giornalista che ha scritto che sto facendo una battaglia contro Photoshop postando una serie di foto buffe ritoccatissime. In realtà la mia è una presa in giro per gli haters, prevedendo o beffeggiando alcuni loro commenti davvero assurdi. Io Photoshop lo uso e gli sono grata.

Alessia Marcuzzi non avrà risolto il problema ma di certo ha aiutato a prenderne coscienza: quando finirà la piaga del bodyshaming?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here