Banksy e l’opera di San Valentino: una bimba Cupido e la sua fionda

L'artista di street art più noto al mondo, e ancora senza identità, ha realizzato un altro capolavoro nella sua Bristol. I residenti lo definiscono un cupido.

Banksy ha realizzato un’opera per San Valentino, lo street artist più famoso del mondo ne ha confermato la paternità. Apparso ieri sulla facciata di un edificio di Bristol, raffigura una bambina che con una fionda lancia un oggetto rosso, una sorta di fuoco d’artificio formato da petali di rosa. Un’opera meravigliosa che simboleggia i temi di innocenza e violenza.

Come si legge su BristolLive e sul profilo ufficiale dell’artista, del quale non si conosce l’identità, il murales è apparso ieri a Bristol e Banksy ha confermato di esserne l’autore su Instagram. L’opera è apparsa nella zona residenziale di Barton Hill e ha sorpreso tutti gli abitanti della zona che non hanno mai avuto dubbi che l’opera fosse stata realizzata dallo street artist più noto al mondo.

L’opera di Barton Hill

Sono stati loro i primi a definirlo “cupido” e l’opera è apparsa sulla facciata di un’area in costruzione a Marsh Lane a Barton Hill. Non è la prima realizzata da Banksy nella città inglese, dove ha iniziato a esporre la sua arte anni fa e si unisce ad alcune delle sue opere più note presenti nella città: The Mild Mild West, Gorilla in a Pink Mask e Well Hung Lover.

Quasi certamente l’artista sconosciuto e più noto della street art è un nativo di Bristol e i residenti di Barton Hill sono certi che abiti anche in zona. Uno dei locali ha definito così la nuova opera di Banksy: “È deliziosa, ha avorio e rose, quindi è un mix per San Valentino. C’è anche un messaggio politico, succede spesso con lui, la catapulta è un oggetto violento e anche se spara qualcosa resta bello”.

Chi potrebbe essere Banksy

Intanto nella zona di Barton Hill si preparano ad arrivare orde di curiosi e turisti per vedere l’ultimo capolavoro dell’artista senza nome. A Banksy è dedicata una mostra al MUDEC di Milano. Quanto alla sua identità resta un mistero, secondo alcuni potrebbe trattarsi di Robert Del Naja dei Massive Attack, ma il dj e musicista inglese ha sempre negato. O potrebbe essere il fumettista inglese Jamie Hewlett, ma ha sempre negato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA