Chiara Ferragni è uno dei pochi influencer a gestire in modo sensato il Coronavirus

In un momento storico in cui moltissimi influencer dimostrano superficialità e inadeguatezza, Chiara Ferragni ha sfruttato i propri 19 milioni di follower per lanciare un appello sensato.

Ferragni
Getty Images

L’emergenza Coronavirus nelle ultime ore è diventata quanto mai allarmante. Dopo l’incremento di oltre 1000 contagi nella giornata del 7 marzo, e l’appello disperato del personale delle sale di Rianimazione a osservare tutte le misure comunicate dal Governo per mancanza di posti e strutture, in tarda serata si è deciso di allargare la zona Rossa e chiudere le altre province della Lombardia (ma anche la maggior parte del Veneto e dell’Emilia-Romagna) per provare a contenere i danni, ormai drammatici, del virus. Qualche ora prima Chiara Ferragni era intervenuta dal proprio profilo Instagram per lanciare un appello ai suoi follower, invitandoli alla responsabilità.

È un’epidemia globale che ha attaccato anche l’Italia. In questo momento penso che anche se magari la malattia di per sé può non farci così tanta paura, il fatto che possa passare da un individuo all’altro così facilmente deve farci pensare. Non facciamo cose stupide, sacrifichiamoci un attimo, e il sacrificio è di tutti. Anche io sto facendo sacrifici, ho dovuto cancellare non so quanti lavori. Come tutti.

E ancora:

In questo momento anche se la malattia di per sé può non farci tanta paura, il fatto che possa passare da un individuo all’altro così facilmente deve farci riflettere. Non facciamo cose stupide, sacrifichiamoci, e il sacrificio è di chiunque. Ci deve rincuorare il fatto che si tratti di un periodo limitato e se ci affidiamo alle precauzioni che ci sono state date questa epidemia avrà una vita più breve. Niente panico, stiamo uniti. Ma usate il cervello.

Dopo le oggettive scivolate di tanti e tanti influencer (da frasi fuori luogo a lamentele ridicole, da uscite xenofobe alla ridicolizzazione del virus) Chiara Ferragni è l’unica che utilizza i propri social per dare un messaggio sensato ai 19 milioni che la seguono, senza fare commenti di troppo ma invitandoli ad attenersi alle indicazioni del Ministero.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni) in data:

Anche in questo momento, però, non è mancato chi l’ha accusata di strumentalizzare l’emergenza per accumulare like: “Banalità e ovvietà per prendere un like, che tristezza..”. Immediata la risposta di Chiara.

Ho quasi 19 milioni di follower e sento il dovere di aiutare il mio paese in questo momento. I like li faccio con le foto che posto quotidianamente, non ho bisogno di un’epidemia, anzi avrei evitato molto volentieri questa situazione.

Non c’è altro da aggiungere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA