La mascotte di peluche brandizzata Trudi di Chiara Ferragni è finalmente in vendita (per una buona causa)

La fashion influencer ha annunciato sul suo profilo Instagram che il morbido gadget a sua immagine e somiglianza è ora disponibile sull’e-shop The Blonde Salad e Trudi. Il ricavato del peluche andrà interamente a Stomp out bullying, un’organizzazione no-profit che opera contro il cyberbullismo.

Chiara Ferragni
Foto @Getty Images

L’indimenticabile matrimonio social di Chiara Ferragni e Fedez lo scorso primo settembre ha tenuto incollati agli smartphone milioni di fan della coppia (e curiosi) che virtualmente hanno partecipato alle loro seguitissime nozze da favola. Dopo la cerimonia, come molti ricorderanno, i due nei sposi avevano organizzato uno speciale party in un parco giochi costruito appositamente per l’occasione – con tanto di ruota panoramica Coachella style – in cui gli invitati hanno avuto in omaggio una serie di gadget a tema Ferragnez.

Tra i tanti gadget – tazze, pantofole e magliette – che Chiara Ferragni e Fedez hanno deciso di donare ai loro invitati presenti nella splendida Noto (in Sicilia) per celebrare il loro amore, spiccavano delle bambole/mascotte targate Trudi e realizzate dal brand a immagine e somiglianza della coppia. Questi peluche – la cui versione over size è stata protagonista di molti scatti pre-nozze della coppia – sono stati per mesi oggetto del desiderio dei seguaci più affezionati dei Ferragnez che ora finalmente potranno acquistare (almeno!) il morbido pupazzetto di Chiara Ferragni.

Come la stessa imprenditrice digitale ha annunciato in queste ore, il Trudi Chiara Ferragni è disponibile sia sull’e-shop The Bonde Salad che sullo store online ufficiale di Trudi. Il ricavato della vendita della mascotte in Limited edition andrà per intero a Stomp out bullying, un’organizzazione no-profit che opera contro il cyberbullismo.

D’altronde Chiara Ferragni ha molto a cuore il tema del cyberbullismo in quanto, come lei stessa ha raccontato in una Story su Instagram, ne è stata vittima fin dall’inizio della sua carriera da It-Girl. “Faccio fatica a ricordare un momento della mia vita in cui non ho ricevuto commenti negativi” ha ammesso Chiara” All’inizio mi facevano molto male, soprattutto nell’adolescenza quando queste foto erano il mio primo modo di esprimermi ed essere valutata dagli altri”. 

Con il tempo ho imparato che è più facile scrivere un commento negativo e che non dovevo farmi condizionare da nessuno. Mi ricordo all’inizio del Blog (The Blonde Salad ndr) che la direttrice di un giornale era stata particolarmente cattiva nei miei riguardi, lì qualcosa è scattato nella mia testa. Tutti siamo vittime del cyberbullismo, ma alcuni sono toccati profondamente. Per questo, visto che il tema mi rappresenta, ho deciso di associarmi a Stomp Out Bullying e di sostenerli con la vendita speciale della mia bambola Trudi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here