Harry e Meghan non sono più Altezze Reali e dovranno restituire 2,4 milioni di sterline

Come promesso, la Regina Elisabetta ha risolto in pochi giorni il caso Megxit: in un nuovo comunicato ufficiale, si dettano le condizioni definitive dell'abbandono della Royal Family da parte di Harry e Meghan.

meghan
Getty Images

Si conclude con un nuovo comunicato ufficiale diramato dalla Regina Elisabetta la vicenda che tutti i media hanno soprannominato Megxit. L’abbandono della Royal Family da parte di Harry e Meghani due si trasferiranno in Canada – è stato accettato dalla Regina e dal resto della Famiglia Reale, seppure con del rammarico.
Elisabetta II ha precisato di non nutrire alcun risentimento nei riguardi del nipote nel suo primo comunicato di alcuni giorni fa, ma con il secondo annuncio ufficiale di queste ultime ore ha definito i termini del loro “accordo”.

Com’è possibile leggere sui social ufficiali dei Sussex e di Buckingham Palace, Harry e Meghan non sono più Altezze Reali. Continueranno a essere semplicemente il Duca e la Duchessa di Sussex e dovranno rimborsare i contribuenti del Regno Unito con 2,4 milioni di sterline per i lavori di ristrutturazione che sono stati fatti a Frogmore Cottage.

La Regina scrive: “Harry, Meghan e Archie saranno sempre membri amatissimi della mia famiglia”.

Voglio ringraziare Harry e Meghan per il loro lavoro per il Paese, il Commonwealth e oltre, e sono particolarmente orgogliosa di come Meghan sia rapidamente diventata una di famiglia.

Quasi a voler sottolineare di non nutrire astio nei riguardi della Markle, la Regina ha voluto ringraziarla per il suo operato di questi ultimi mesi. Come riportato dal DailyMail, inoltre, la Regina Elisabetta ha precisato che Harry e Meghan potranno utilizzare il nome Sussex a scopi commerciali – è noto lo che abbiano registrato come marchio – purché nel rispetto dei valori della Royal Family.

Insomma, il dado ormai è tratto. Harry e Meghan sono a tutti gli effetti liberi di costruirsi una vita lontani dalla Royal Family, e di affrontare tutto quello che ciò che comporta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA