Lady Gaga si racconta a Oprah e gela i fan: con Bradley Cooper era tutto finto

L'artista ha ammesso che l'esibizione agli Oscar era una mera performance. Ha anche parlato dello stupro subito a 19 anni e del perché se riguarda alla sua prima statuetta pensa al dolore

Lady Gaga e Bradley Cooper
Getty Images

Lady Gaga ha gelato i fan e ha ammesso che il numero agli Oscar che distrusse la relazione fra Irina Shayk e Bradley Cooper era tutto finto. Alzi la mano chi non l’aveva ritenuto credibile… In una lunga intervista alla divina Oprah Winfrey, l’artista parla del ruolo che le ha cambiato la vita, dei suoi look, della sua linea di beauty e dello stupro subito quando era giovane.

Lady Gaga è la star della copertina di Elle US di dicembre e ha rilasciato una lunghissima intervista a Oprah Winfrey. Un lungo racconto in cui le due divine toccano vari argomenti della carriera dell’artista, vista da lei stessa come “un atto di ribellione verso tutto ciò di non gentile che vedo nel mondo”. 

L’esibizione agli Oscar? Una montatura

Alcuni rumor davano per scontato che dietro la rottura fra Irina Shayk e Bradley Cooper ci fosse lei. Oprah non ha timore e chiede all’artista cosa sia veramente successo la notte degli Oscar e sul set di A Star Is Born. Oprah ne ha parlato prima con Bradley Cooper e dice che l’attore non sarebbe mai riuscito a guardarla negli occhi durante l’esibizione di Shallow se le voci sulla loro relazione fossero state vere. A questo punto Lady Gaga svuota il sacco e ammette che si è trattato di una mera montatura: 

“Penso che la stampa sia molto stupida. Abbiamo interpretato una storia d’amore”. 

Il fatto che fosse credibile è positivo per Lady Gaga che rincara la dose: “Ovviamente volevamo che le persone credessero che eravamo innamorati e volevamo che la gente vedesse questo agli Oscar. Volevamo fare la cosa giusta attraverso l’obiettivo di quella telecamera e di tutte le TV accese”. 

“Avevamo lavorato duro per realizzarlo, era tutto pianificato, una performance orchestrata”.

“Se guardo al mio Oscar, provo dolore”

Una volta scesi dal palco, i due hanno capito di aver portato a casa la performance dell’anno con buona pace di Irina Shayk, una dei primi a cascarci. Per Gaga è stato difficile dire addio al personaggio di Ally in A Star Is Born: “Ally è rimasta con me per lungo tempo. Ho dovuto rivivere parte della mia carriera per quel ruolo, non so come l’avete vista sullo schermo, ma per me non stavo girando un film.  Ho interpretato un momento della mia vita che ho rivissuto ancora una volta e ci ha messo un po’ ad andarsene”.

“Un giornalista mi ha chiesto cosa vedessi nell’Oscar per Shallow e io gli ho risposto: Molto dolore”. 

Lady Gaga parla dello stupro

L’artista era – come sempre – sincera e stava parlando dello stupro subito quando aveva 19 anni: “Mi hanno stuprato ripetutamente, sono stata traumatizzata in una serie di modi e cose differenti nella mia carriera, ma sono una sopravvissuta e ho continuato ad andare avanti. Quando ho visto il mio Oscar ho pensato al dolore, nessuno mi ha capita ma io sì”.

Un’esperienza che l’ha segnata e di cui oggi finalmente riesce a parlare: “Soffro di PTSD, prendo dei farmaci, ho visto una serie di dottori, così sono sopravvissuta. Sai Oprah, ho continuato ad andare avanti e per quella ragazza o adulta che ha passato tutto questo, voglio che vadano avanti, possono sopravvivere, vincere il loro Oscar e quando sono pronte voglio che chiedano aiuto”.

“Voglio dire alle altre che hanno subito una violenza simile: Hey, io ci sono e vedo la vostra sofferenza, sono qui. Raccontatemi la vostra storia”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here