Sanremo 2020, Bugo e Morgan squalificati: il motivo del litigio

È la prima volta nella storia del Festival. Dietro la lite, l'esibizione fallimentare nella serata cover e uno "sciacallaggio" mosso dai discografici di Bugo contro Morgan. Fra i due sono volati insulti, sputi e morsi nel dietro le quinte.

(Photo by Daniele Venturelli/Daniele Venturelli/Getty Images )

In 70 anni di storia non era mai successo: a Sanremo 2020 Bugo e Morgan sono stati squalificati dopo una lite avvenuta sul palco. E c’è dell’altro, secondo alcune fonti il cantante ha fatto tutto perché c’era un boicottaggio nei suoi confronti. 

Cosa è successo ieri verso la fine della quarta serata del festival di Sanremo: Bugo e Morgan sono sul palco per eseguire Sincero ma Morgan cambia totalmente la strofa iniziale della canzone leggendo alcuni versi scritti su un foglietto:

Le brutte intenzioni/ La maleducazione/ La tua brutta figura di ieri sera/ La tua ingratitudine/ La tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa

E altri insulti diretti a Bugo per la performance della serata delle cover, insulti che il cantante ascolta e dopo decide di abbandonare il palco. In una nota della casa discografica, pubblicata da Gazzetta, si scopre che l’origine del litigio fra i due artisti è legato alla serata delle cover: “Giovedì avevano provato male e tardi, perché alcune partiture erano sbagliate. Non sono riusciti a provare e ieri è successo il disastro che abbiamo visto. Morgan voleva fare il pianista, il direttore d’orchestra, il cantante e forse anche il presentatore. E alla fine è uscito quello che è uscito. Sulla follia altrui non abbiamo gestione”.

Morgan aveva consegnato all’orchestra una serie di modifiche per l’esibizione di giovedì e questo ha mandato tutti su tutte le furie i musicisti. Il discografico di Bugo sottolinea che non comprende perché è stato lui a essere squalificato

Non sapeva che Morgan avrebbe cambiato il testo, era solo una special guest

Qualche ora prima della squalifica, Bugo aveva twittato un messaggio criptico più comprensibile oggi il giorno dopo il litigio e la squalifica avvenuta sul palco dell’Ariston. E se rivediamo il video dell’esibizione di ieri si nota che Morgan era profondamente zittito.

In un’intervista a La Repubblica e a una lunga telefonata con Red Ronnie, Morgan spiega che ha agito in questo modo perché è stato vittima di uno “sciacallaggio” mosso ad hoc dai discografici di Bugo che l’hanno messo contro di lui:

Bugo è caduto vittima di una gestione che lo ha caricato a molla contro di me. 

La mancata esibizione di ieri e la loro squalifica consegna Sincero del duo (o meglio ex duo) Bugo e Morgan alla storia del Festival di Sanremo. Curiosamente anche Sergio Endrigo quando cantò Canzone per te, il brano eseguito nella serata delle cover, voleva abbandonare il palco per protesta.

Morsi e sputi nel dietro le quinte

Il litigio fra Bugo e Morgan è scoppiato qualche secondo prima di salire sul palco e mostrare la resa dei conti in mondovisione. La Repubblica riporta che alcuni testimoni hanno proprio assistito a uno scontro fisico e verbale dietro le quinte: “È successo tutto in fretta. Pochi secondi prima di entrare in scena. Morgan ha spiegato a Bugo che aveva intenzione di cambiare il testo. Bugo non aveva idea di che cosa avrebbe cantato ma era contrario. Gli ha detto di no, che non avrebbe dovuto nemmeno provarci. Morgan si è avvicinato minaccioso, ha perso la testa. E i due hanno cominciato a spintonarsi”. 

Una scena surreale e assurda nel dietro le quinte dell’Ariston:

Era un corpo a corpo violento e si insultavano. Si sentivano le parolacce. 

La preoccupazione era che gli insulti potessero essere ascoltati dal pubblico da casa e poi (al termine del video dell’esibizione si ascolta la preoccupazione dell’assistente di studio):

Bugo ha sputato a Morgan, l’ho visto con i miei occhi, ma se ho capito bene era la reazione a un morso.

Al momento di salire sul palco, Bugo non voleva più salire ma è stato spinto sul palco per poi abbandonarlo qualche secondo dopo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA