Una. Nessuna. Centomila. il concerto-evento delle voci italiane contro la violenza sulle donne

Il 19 settembre all’Arena Reggio Emilia Campovolo, un evento per dire basta alle violenze di genere. Sul palco Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini.

Una. Nessuna. Centomila. sarà un concerto-evento di voci italiane contro la violenza sulle donne. Sette grandi cantanti italiane si sono unite e si esibiranno per dire basta alla violenza contro le donne: Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini scenderanno sul palco per raccogliere fondi destinati ai centri antiviolenza.

Le sette l’hanno annunciato ieri sul palco dell’Ariston nel corso della terza giornata del Festival di Sanremo. Una. Nessuna. Centomila. sarà in programma il 19 settembre alle 20:30 all’Arena Reggio Emilia Campovolo. Il nome dell’evento è un omaggio all’opera di Luigi Pirandello, ma declinata al femminile: “UNA perché ogni volta che una donna lotta per se stessa, lotta per tutte le donne, NESSUNA perché nessuna donna deve più essere una vittima e CENTOMILA il numero delle voci che si uniranno alle 7 artiste per il più grande evento musicale di sempre contro la violenza sulle donne”

Le sette grandi voci della musica italiana inviteranno ognuna sul placo un collega, un uomo, per inviare da Campovolo “un messaggio universale, tutti insieme contro le violenze”. L’incasso della serata del concerto di Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini sarà devoluto in beneficienza completamente in beneficienza. 

Una. Nessuna. Centomila. Il concerto si preannuncia come l’evento di musica più grande di sempre contro le violenze di genere, come si legge nella nota stampa, Centomila non è stato scelto a caso:

È il numero delle voci che potranno unirsi alle 7 protagoniste: 100mila persone, 100mila per le donne. Perché la musica può e deve arrivare a tanto.

Un concerto e un evento straordinario, un momento di festa che nasce per aiutare i centri e le organizzazioni che supportano le donne vittime di violenza, oggetto già del monologo di Rula Jebreal della prima sera. 

I biglietti

È già possibile acquistare i biglietti del concerto sul circuito TicketOne e saranno poi a disposizione nei punti vendita abituali e hanno un costo dai 49 ai 250 euro. Dal 2 marzo, invece, su friendsandpartners.it ci saranno le informazioni in relazione a parcheggi e altre modalità di arrivare al concerto. I proventi delle vendite saranno trasparenti e tracciabili e andranno a strutture in grado di garantire il proprio empowerment che assicurano la sostenibilità nel tempo delle attività e danno un supporto solido e duraturo alle vittime. Tutto sarà comunicato nella totale trasparenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA