Vanessa Ferrari, la farfalla di Orzinuovi si racconta

Cinque titoli mondiali, 10 europei: Vanessa Ferrari è fra le più vincenti ginnaste italiane. Voilà l'ha intervistata e ha parlato del sogno olimpico e di resilienza.

<> on July 13, 2016 in Milan, Italy.

Vanessa Ferrari è senza dubbio una delle ginnaste italiane più note e sfortunate, la farfalla di Orzinuovi si è raccontata in una lunga intervista a Voilà di febbraio in cui emerge tutto il suo carattere e la sua determinazione. 

A 29 anni, Vanessa si prepara “senza scuse” al traguardo di Tokyo 2020, la sua quarta olimpiade:

L’auspicio per il 2020 è quello di riuscire a trovare un’ottima condizione, voglio e de-vo tornare in gara e giocarmi tutte le mie carte

Per qualificarsi a Tokyo 2020, la ginnasta deve ottenere un pass:

Grazie al duro lavoro e anche grazie al sostegno delle persone che mi sono vicine, anche virtualmente, sono riuscita a superare queste sfortune, quindi spero sia arrivato il momento del riscatto.

Le “sfortune” sono i tantissimi infortuni che hanno costellato la sua carriera e hanno segnato un orrendo 2019: intervento al piede, stiramento al polpaccio, infiammazione ai tendini e una malattia autoimmune alla tiroide:

Ho un obiettivo ben preciso e quando me ne pongo uno, faccio di tutto per portarlo a termine. 

Per farlo, la farfalla di Orzinuovi si affida alla resilienza: “Credo che la resilienza sia formata da due componenti, la prima è il carattere ed è una cosa individuale, la seconda è la disciplina che fin da piccola mi è stata imposta”.

Una disciplina che ha imparato da giovanissima praticando ginnastica da quando aveva 7 anni:

È uno sport ricco di disciplina nel quale devi imparare a conoscere al meglio il tuo corpo per eseguire esercizi che necessitano di qualsiasi muscolo in frazioni di secondo. 

Una vita per la ginnastica artistica

Sport che pratica da 23 anni, un record per la ginnastica artistica: 

Spesso le ginnaste terminano la propria carriera intorno ai 20 anni e io sono all’alba dei 30, ma sogno ancora le olimpiadi e sogno un risultato storico. 

E lo auguriamo a Vanessa Ferrari, una delle migliori ginnaste che l’Italia abbia mai avuto. 

Il resto dell’intervista la trovate su Voilà Magazine in edicola (scaricabile anche in digitale qui per Android e qui per Apple)

© RIPRODUZIONE RISERVATA