Workin’ Moms, la serie TV canadese di Netflix senza filtri che racconta le mamme e le donne moderne

La sitcom canadese racconta la maternità senza filtri fra smagliature, tiralatte e difficoltà di essere genitore. Le tre stagioni sono tutte su Netflix.

È disponibile da qualche settimana la terza stagione di Workin’ Moms, una serie TV canadese che racconta senza censure e falsità il mondo delle neo-mamme fra ritorni traumatici in ufficio, poppate con il tiralatte e la depressione post-parto. 

La serie, in onda sul canale canadese CBC, ha avuto anche la benedizione della neo-mamma Amy Schumer. Scritta, diretta e interpretata da Catherine Reitman, racconta del suo ritorno troppo affrettato al lavoro dopo la prima maternità. La prima stagione si apre con il suo personaggio Kate che si tira il latte appena rientrata in ufficio. Una prima volta nella storia delle serie TV, come sottolinea l’esperta María Castejón Leorza a Smoda, che rappresenta una piccola rivoluzione:

“Poche serie TV hanno mostrato questo momento con tanta naturalezza. Molte donne e uomini non sapevano come funzionava e non è casuale che la prima stagione parta da questo”.

Le quattro mamme protagoniste

Anche in The Boys si è visto uno dei personaggi tirarsi il latte e qualche mese fa Rachel McAdams è apparsa in un servizio di moda mentre usava un tiralatte. Al centro di Workin’ Moms c’è anche il gruppo di sostegno per neo-mamme che Kate, Anne, Frankie e Jenny frequentano e dove si parlano di tutti gli argomenti legati alla maternità: allattamento, sesso post-parto e le difficoltà di fare ed essere mamma

Quattro donne diverse che vivono la loro maternità e il loro essere donna in modo totalmente differente. Kate non vede l’ora di riprendere a lavorare e mette al primo piano la carriera, Anne ha una bimba, un rapporto burrascoso con la primogenita Alice e medita se avere il terzo figlio; Jenny non ha nessun tipo di legame con la sua piccola, mentre Frankie in crisi con la compagna Giselle affronta (e supera) la depressione post-parto.

La serie TV affronta anche il tema dell’aborto e un certo tipo di ingiustizie che le donne subiscono in ambito lavorativo. Kate lo perderà quasi l’unico momento in cui antepone la sua famiglia alla carriera… e altre protagoniste rischiano anche di più fra piercing ai capezzoli, gite e molti calici di vino. Tutto è tradotto nella giusta dose di dramma e commedia e rende Workin’ Moms un titolo di estrema qualità e fortemente sottovalutato.

Le protagoniste parlano brutalmente di come il corpo cambia dopo la gravidanza e la telecamera non ha nessun pudore nel mostrare i loro fisici non perfetti e con cicatrici. Tutte commettono errori e molte… continuano a sbagliare perché sono profondamente umane. Un vero toccasana per ogni neo-mamma, Workin’ Moms è una serie TV adatta a ogni donna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here