Come fare vacanze spendendo poco all’estero

House-sitting, Couchsurfing o metodi "tradizionali" per risparmiare. Ecco come fare vacanze spendendo poco all'estero.

come fare vacanze spendendo poco
Foto Shutterstock.com

Tutti ci meritiamo una vacanza. Dopo un periodo di lavoro stressante. Un intenso quadrimestre a scuola. Un esame brillantemente superato o miseramente fallito. O dopo aver sopportato per molto tempo il proprio capo, lo stress, la frenesia, i mille impegni dei figli.

E se il budget per la vacanza è risicato? Come fare vacanze spendendo poco? E senza rinunciare alla qualità e alla scelta di qualche meta “esotica”? Se siete alle prese con queste domande, non disperate.

La soluzione perfetta per voi e per le vostre aspettative c’è e basta solo scovarla. Sia che siate single, un gruppo di amici, una coppia o una famiglia numerosa. Come fare? Ecco qualche semplice suggerimento che potete cogliere al volo per perfezionare l’organizzazione della vostra perfetta vacanza low-cost all’estero.

Come fare vacanze spendendo poco: i metodi tradizionali

Cominciamo con i consigli più tradizionali. Ovviamente, la meta della vacanza è l’elemento fondamentale per capire come limitare i costi. Prima di tutto quelli di viaggio. Non è del tutto vero il fatto che una meta più vicina sia sinonimo direttamente di risparmio. Anzi, spesso con i voli low-cost molte tratte avranno costi sorprendentemente bassi e vi permetteranno così di “allungare” il vostro raggio d’azione. Basta scegliere le destinazioni adatte, dove i costi di vitto e alloggio sono ancora contenuti e vantaggiosi.

Fra i paesi “esotici” più interessanti da questo punto di vista l’Albania, l’India, il Perù o la Turchia. Che spesso racchiudono tesori e bellezze poco conosciute e per questo ancora più sorprendenti.

Attenzione al roaming: l’uso dello smartphone è utilissimo durante una vacanza “esotica” per la ricerca di itinerari, mappe ed indicazioni. Ma mentre se vi trovate nella Comunità Europea i costi di roaming sono stati eliminati, non così nelle destinazioni extra-UE. Prima di partire, dunque, informatevi su estensioni e pacchetti tariffari ad-hoc in base alla vostra destinazione. Eviterete così spiacevoli “salassate”.

Come fare vacanze spendendo poco: i metodi di avanguardia

Se affrontiamo una vacanza “tradizionale” o mezzi per “limitare” le spese sono soprattutto quelli sopra descritti che si riassumono nella scelta della meta giusta nel periodo dell’anno giusto. Tuttavia stanno prendendo sempre più piede metodi “alternativi” per regalarsi una vacanza diversa ed originale spendendo decisamente meno denaro.

Se siete particolarmente attratti dalle avanguardie e dalla sperimentazione, potete dedicarci all’house-sitting. Si tratta di una pratica nata nelle nazioni del nord che si sta diffondendo in maniera notevole grazie alle sempre più numerose comunità web che la sostengono. La “scambio-casa” permette di soggiornare gratis “scambiando” la propria abitazione con quella di un altro membro della community. Certo, è opportuno fidarsi solo di utenti di piattaforme e siti “ufficiali” per evitare brutte sorprese. Ma che l’house-sitting apra nuove frontiere e nuove possibilità è fuori di dubbio.

Una versione ancora più spinta dello scambio-casa è il Couchsurfing. Traduzione letterale “surf sul divano”. Si tratta di una rete internazionale gestita su una piattaforma lanciata nel 2003 da una azienda del Delaware, negli Stati Uniti, in cui i membri richiedono ed offrono ospitalità gratuita a casa propria per viaggiatori. Tutto funziona sui feedback e sulla credibilità dei singoli membri che si creano una “reputazione” che li rende più facilmente “ospitabili”.

Foto Creditis: Shutterstock.com e Pixabay.com 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here